Dedico questo post a me stesso, a tutte le volte in cui non ho fatto buon uso delle parole. Parole che hanno affilato, ferito, fatto lacrimare gli altri. E me. Perché, quando uno ferisce, è come se desse un colpo anche a se stesso, alla ricchezza delle parole che giacciono dentro, nel mondo dell’ineffabile, sacro quanto un tempio. E lo dedico senza tristezza, senza rimpianti. Con la stessa forza rifarei quello che ho fatto, forse userei meno parole. Di quelle che fanno male. Posto il testo di Cesare Cremonini tratto dal cd “Maggese”; ma quant’è bravo Cremonini! Ha voce, canta bene e compone bei pezzi. Per me una scoperta di questi giorni. Ve ne consiglio l’ascolto.
 
Le tue parole fanno male,
sono pungenti come spine,
sono taglienti come lame affilate
e messe in bocca alle bambine.
Possono far male, possono ferire, farmi ragionare sì,
ma non capire, non capire.
Le tue ragioni fanno male,
come sei brava tu a colpire!
Quante parole sai trovare, mentre io non so che dire…
Le tue parole sono mine,
le sento esplodere in cortile.
Al posto delle margherite, ora
ci sono cariche esplosive!
Due lunghe e romantiche vite divise…
… da queste rime.
Le tue labbra stanno male, lo so,
non hanno labbra da mangiare,
oh, ma la fame d’amore la si può
curare, dannazione! Con le parole,
sì, che fanno male, fanno sanguinare,
ma non morire.
(“Le tue parole fanno male”,testo e musica di Cesare Cremonini 2005)

18 pensieri su “

  1. Mel..è una bella sorpresa scoprire che ti piace Cremonini,lo conosco da tempo,visto che con mia figlia c’è uno scambio musicale di tipo osmotico,io le ho trasmesso l’amore per i vecchi gruppi,per il jazz,e tutto ciò che è mio patrimonio,lei mi fa conoscere i nuovi,hai mai ascoltato i “Negroamaro”?.
    Grazie del commento,sei gentile.
    gohome

    "Mi piace"

  2. Cremonini Cesare quello di Bologna? ma dai..? conosco solo la sua vespa, ma incuriosito dal tuo giudizio credo che ci porgerò un orecchio.. poi ti dirò..
    i Negramaro invece li conosco, e son proprio bravi ‘sti ragazzi.
    ciao Mel
    Nasrudin

    "Mi piace"

  3. Buongiorno, sai passo spesso tra le tue pagine anche se non sempre lascio traccia del mio passaggio… ma oggi ho sentito la voglia di farlo… forse perchè sento molto vicino il testo del tuo post… sai hai scritto parole che meriterebbero di essere lette da tutti… soprattutto lette da chi non sa quanto può far male una parola scagliata e forse ancor di più un silenzio ingiustificato, è vero che a volte le parole possono ferire ma è ancor più vero che la parola molte volte può rappresentare un chiarimento… una spiegazione che ogni essere umano merita….

    Scusa il mio sfogo…

    un sorriso e buon we
    Gio

    "Mi piace"

  4. @Sempregiò, benvenuta; il commento serve anche ad esprimere quello che si sente o si pensa su un determinato argomento o tema. Che ben venga! Anche il silenzio può far male, hai proprio ragione. La parola chiarificatrice e serena può far star meglio… offesi e “offendenti”! 🙂

    @Nasrudin, proprio Cremonini di Bologna; e non me ne vergogno. Sono italiano e, in quanto tale, preferisco la musica italiana, non disdegnando la straniera. So che è più “chic” dire di ascoltare musica della Papuasia, ma io esprimo sinceramente ciò che penso e sento.

    "Mi piace"

  5. Mel ma che stai a dì? ci mancherebbe che provassi vergogna per ascolatare Cremonini (è solo che come ho scritto io conosco solo la canzone della vespa.. mi ha incuriosito) o addirittura l’intera musica italiana..
    un sorriso
    Nasrudin

    "Mi piace"

  6. spero che mia figlia si trovi uno figo come Cesare…
    🙂
    una pacca mellata?!?
    😀

    blanc amour

    Ho il respiro che trema e volteggia
    come una sorgente libera
    anche ora che sono piccola e sola
    rinchiusa e scalza
    nell’eremo del mondo
    e piango lacrime di vernice
    lacrime di rubino sepolte dentro il mare.

    Siedo dalla parte dei sospiri senza velo
    dal lato sciolto della parole
    ora che mi avvolgo di paura
    ora che ho freddo
    ora che sento il tempo congelarsi nelle vene
    ora che soffro e urlo contro il cielo
    e sto male
    e ancora male
    come un’aurora sorridente nel cerchio del dolore

    e avanzano gli anni e la tempesta..
    il vento arreso alle mie guance
    la regola trasgredita per non sparire
    e tutto questo silenzio che dissangua e mi solleva
    che partorisce e mi dissolve.

    Creatura di luce e morte nel fuoco ghiacciato della vita

    io, scansione tremula

    di questo bianco amore.

    Odilia Liuzzi

    images by iperio

    seguimi anche su

    ImagoRomae

    666coseproibite

    Ipereye

    "Mi piace"

  7. Non amo molto il personaggio, né il genere musicale che propone, ma ammetto che questo testo offre spunti a parecchi ricordi: tipo “avrei potuto non dirglielo, avrei potuto dirlo in modo diverso”.

    Buon ponte!

    "Mi piace"

  8. I testi delle canzoni di alcuni giovani cantanti non sono poi così male.Cremonini mi piace ,ma anche i negramaro sono in gamba.L uso delle parole impariamo ad utilizzarlo meglio col tempo e l esperienza,anche se non è per tutti così..Il loro potere è grande,possono annientare unuomo più di un gesto,possono salvare un uomo se dette con amore e con il cuore.Non ci crederai mel ma le tue parole nel commento che mi hai lasciato hanno colpito mio figlio più ditutti gli altri.Quel giovanotto va avanti a testa alta ha avuto il suo effetto,è venuto da te a leggerti e ti ha lasciato pure un commento.Le tue parole gli hanno ridato fiducia e speranza.Grazie prof ti auguro un felice fine settimana.

    "Mi piace"

  9. Non amo Cremonini, il suo genere melodico un pò strappalacrime mi sembra troppo studiato per ricevere i consensi del pubblico. Questa canzone poi la trovo troppo banale, anche se il contenuto non è male. Ma cantato da lui sembra una filastrocca scema. Scusa se dissento su tutta la linea ma come critica musicale sono una carogna! :o)

    "Mi piace"

  10. @Mata, de gustibus non disputandum est dicevano gli antichi. Ci sono canzoni che ti “acchiappano”, magari perchè legate al tuo vissuto, canzoni che possono essere banali per altri. Viva il dissenso!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...