“Gli uomini prima sentono senza avvertire, dappoi avvertiscono con animo perturbato e commosso, finalmente riflettono con mente pura”.
(G.B. Vico, Dignità LIII)
 
Il tempo cronologico, la stanchezza fisica, sensila programmazione migliore,
spostata in tarda serata, hanno sempre impedito che m’immergessi
nella poesia di Pomodori verdi fritti.
Invece, ieri sera, per caso La7 mi ha fatto un bel regalo. Ho riconosciuto subito che si trattava di un film che avrei per sempre inciso negli annali delle pellicole da me adorate, di quelle che vedi centinaia di volte con le medesime emozioni, magari con riflessioni sempre nuove e produttive per la vita interiore. La schermata ha mostrato il volto di Ninny(Jessica tandy), mi sono precipitato su televideo e zac… era proprio Pomodori verdi fritti.
Me lo sono gustato, poltrendo a letto; non ho avuto neanche la forza di fare pausa, nessuna sigaretta dopo quella post-cena.
Solo emozioni. E ho stentato a prendere sonno.
Che cosa è avvenuto? A scanso di accuse di banalizzazione, il film, aristotelicamente parlando, ha prodotto in me una sorta di catarsi violenta, la liberazione da una tensione emotiva che da giorni mi attanagliava. In questo devo riconoscere ai teorici dell’estetica del sensismo un grande merito: l’arte, almeno nella immediatezza della fruizione, segue un canale assolutamente soggettivo, che si giova della nostra sensibilità. Avviene un sorta di centrifuga interiore che ti cattura nel vortice del movimento. Solo dopo, forse, a tempo dovuto, l’elaborazione concettuale fa il suo lavoro. Ma solo dopo. E chi gode dell’arte vorrebbe rimandare all’infinito questo dopo.
 
Non stupitevi per il fatto che l’abbia visto solo ora; a volte vivo fuori dal mondo. Ed è perché “fuori” da esso ci sto bene. Poi torno però.
 

18 pensieri su “

  1. Mi fermo assorta davanti al mio conterraneo che citi..
    E ti lascio un omaggio per ringraziarti della tua attenzione…
    E’ una tela di Carl Rottmann, pittore che ho scoperto da poco.
    Tasso è, spesso, trascurato.

    "Mi piace"

  2. Ciao Mel,bellissimo film,l’ho rivisto molte volte ma sempre con la curiosità della prima volta e con la consapevolezza di rivedere un gioiello.Hai visto anche “A spasso con daisy”?
    Buon lavoro.

    "Mi piace"

  3. Conosco quel film, è straordinariamente bello, si ride e si piange con la stessa intensità. Meraviglioso il personaggio di Iggy, ed è un vero peccato che l’attrice Mary Stuart Masterson si sia persa per strada. Ho visto, con lei, anche “Benny e Joon” -coprotagonista Johnny Depp – altro bellissimo film sull’amore tra due handicappati. In questo film, si vedevano dei bei quadri che sono stati fatti veramente dall’attrice: il che dimostra ch’era una ragazza veramente interessante oltre che molto carina.

    "Mi piace"

  4. Ho visionato il film qualche anno fa e ne rimasi molto compiaciuta. I cinque sensi se funzionano a dovere, sono indispensabili per penetrare nell’opera d’arte. Una curiosità, l’ordine in cui sonoi stati messi è per iimportanza(secondo il tuo pensiero) o è solo una casualità?
    L’interesse è anche professionale.
    Buonissima giornata

    "Mi piace"

  5. Anche a me piacque molto quando lo vidi (chissà perché avevo dei pregiudizi, temevo fosse un filmetto “al femminile” e invece ne rimasi incantata). Ho letto anche il romanzo da cui è tratto ma non la ricordo come una lettura memorabile, al contrario del film.
    Ciao! 🙂

    "Mi piace"

  6. Leggo i tuoi commenti in vari blog di mia frequentazione e..questa volta vengo a trovarti per il richiamo fatto nel post di Marzia.Il film che citi provoca l’effetto da te descritto…catartico e a lungo lascito…a risentirci,ida

    "Mi piace"

  7. Il film è bellissimo. Anni fa in una classe delle magistrali, tutta femminile, lo feci vedere e ci costruii sopra un lavoro di analisi dettagliatissimo. Alcune ragazze intrapresero, spontaneamente la lettura del libro.

    "Mi piace"

  8. Alle volte – parlando in maniera molto ma molto generica eh – vien difficile una “solidarietà” tra donne, a noi maschi forse vien più facile solidarizzare inter nos. Ma quando le donne ci si mettono, fanno e anche molto bene. Questo film racconta proprio questo 🙂

    "Mi piace"

  9. @Gipsy, mi hai dato un’idea, già mi era balenata, ma ci vuole la classe “giusta”.
    🙂

    Il film va comprato in dvd e deve occupare un posto d’onore! 🙂 Almeno per quanto mi riguarda.
    Mi fa piacere condividere con molti la passione per questo film. 🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...