Vincenzina Stirpe balia della principessa MafaldaBello, dolce, buon nuotatore, fa ricerca all’università, eccessivamente “palloso”, troppo dipendente da lei.
Meglio un Altro, che la possa spupazzare tra una barca e un pub alla moda. Probabilmente più giovane. Facciamo venticinque?
 
Simpatico, colto, tenero, un fiato da guinnes dei primati da impiegare in tutte le attività, ma, ahimè, un futuro troppo incerto sul piano lavorativo.
Meglio un Altro. Facciamo venticinque?
 
Potrei continuare col medesimo clichè.
Sono solo alcune delle proposizioni(ci sono anche i fatti!) pronunciate da belle presenze femminili, che ruotano attorno alla mia vita.
Affermate nel lavoro, trentenni navigate… impazziscono per gli uomini più giovani.
Questi ultimi, a loro volta, perdono la testa per le donne mature.
 
Probabilmente sarà un caso, ma i numeri sono troppo alti, se rapportati ad un singolo osservatore(Io).
Si scopre, poi, in base ai racconti delle strafighe, che i giovanotti sono prestanti fisicamente e maturi sul piano interiore, più dei quarantenni.
Non hanno ancora un lavoro stabile, ma hanno le idee chiare a tal proposito.
Più dei maturi che, realizzati a livello lavorativo, versano in estreme condizioni di immaturità affettiva o vittime di scelte sbagliate sul piano sentimentale.
Pare che attualmente la fascia d’oro della popolazione sia costituita dai venticinquenni.
Determinati e teneramente agguerriti a conquistarsi la preda a tutti i costi.
 
Che le donne mature scelgano dei lattanti e che questi optino per delle balie può dipendere, in realtà, da carenze affettive non colmate adeguatamente?
Elettra o Edipo?                                                                            
Può essere ciò segno dei tempi che cambiano?
Se così fosse, non sarebbe troppo semplicistico e banalizzante?
Le belle presenze, mi costa personalmente, non sono delle stupide avventuriere, né lo sono i baldi giovani.
L’Amore non ha età?
Rimango dubbioso.
###############################################
(Nell’immagine Vincenzina Stirpe, balia della principessa Mafalda)
###############################################
MI PIACE IL COMMENTO DI FABIO(http://demokraetico.splinder.com), che segnalo per un bel suo breve racconto allegorico. 
Cari amici, ho letto il post e gli innumerevoli commenti che inevitabilmente l’argomento stimola.Devo confessare che trovo abbastanza plausibile il fatto che oggi le donne facciano "le stesse cose " che da sempre gli uomini si sono permessi di fare.Tuttavia, questo è e lo dico con rammarico in particolare per le donne,il problema! Credo infatti che le donne dopo trenta anni di femminismo abbiano fallito il loro obbiettivo.Esse si sono soltanto MASCHILIZZATE ovvero hanno assunto per una mal interpretata idea della parità tra Uomo e Donna i peggiori difetti degli uomini senza per contro riuscire a smontare i pregiudizi che LUI ha nei confronti di LEI.Ha soltanto nei comportamenti massimizzati imitato le caratteristiche negative delll’Uomo.Ha MASCOLINIZZATO la società e non è riuscita a femminilizzare e limare i peggiori aspetti dell’Uomo -Maschio.Non si è libere ed emancipate solo perchè si va a letto con chi si vuole , si studia fino all’Università , si diventa "managerESSE" con lo stesso cinismo dei maschi!!!!!E dove sono andate a finire le doti di dolcezza e di comprensione delle Donne?Comprendere non significa mie care soccombere!!!! Significa molto spesso VINCERE!Quel meraviglioso senso del perdono ! E il Vostro magnifico modo di Amare senza farsi SCHIACCIARE?Si Amare!
Con la A maiuscola assumendosi la propria responsabilità e non semplicemente scopare con chiunque senza a volte conoscere il nome del proprio partner esattamente come da sempre fanno gli Uomini! Fabio Hyde Park
 
 
 
 
 

35 pensieri su “

  1. Rimango senza parole per la profondità delle questioni che poni.
    Questo per me è un argomento spinosissimo, e non sono giunta a risposte.
    Anch’io ho elaborato molti dubbi sul fatto che l’amore “non abbia età”: c’è qualcosa che non va nell’avventurarsi in un rapporto con una persona che vive un momento della vita diverso dal nostro.
    Sia chiaro: anche il quarantenne (maschio) che va con la ventenne…La prospettiva rovesciata fa più effetto perchè è culturalmente insolita, e il dire che è segno dei tempi che cambiano non è poi così banale.

    Ma io voglio essere più banale ancora e azzardo:
    da parte di lei: recuperare una giovinezza che non si è vissuta?…
    Da parte di lui: …soldi?

    "Mi piace"

  2. bella la balia della principessa, a parte lo straccio sulla testa…. io non credo sia il segno dei tempi, credo che questi rapporti sbilanciati ci siano sempre stati. Se entrambi ci trovano una qualche soddisfazione, ben vengano. Non si tratta mica di creare una famiglia, del resto: in quel caso le valutazioni preventive dovrebbero essere più prudenti.

    "Mi piace"

  3. Forse cadono semplicemente dei tabù.
    Ho amiche cinquanta/sessantenni “fidanzate” con trentenni/quarantenni.
    Stesso livello culturale -alto-, stesso livello economico.
    Non è detto che bisogna chiamare in causa Freud o il Fisco. Che si tratti semplicemente di affinità elettive?
    maria

    Bella assai la balia.
    Anche se non mi piace la scelta dell’immagine per questo tema.
    m

    "Mi piace"

  4. Esperienza personale: ho avuto corteggiatori parecchio più giovani di me, uomini intelligenti ed affermati, alcuni decisamente ricchi.
    Storie brevi ed intense.
    Niente pub, discoteche o palestre.
    I luoghi d’incontro, oltre la tavola ed il letto, erano librerie, gallerie, inaugurazioni, luoghi belli della mia o della loro città, i luoghi del lavoro.
    Cosa hanno trovato in me?
    Non certo spirito materno: due figlie mi appagano e mi impegnano a sufficienza.
    Mel, è difficile dare giudizi, cercare motivazioni, passare dal particolare al generale.
    Difficile è incontrarsi, difficile è il rapporto di coppia, difficile è star bene insieme, se ci mettiamo di mezzo pure l’anagrafe…
    Comunque, tranquillo, non sono una pedofila. 😉
    maria

    "Mi piace"

  5. Boh… Sul fatto che in giro circolino parecchi quarantenni (o giù di lì) tremendamente immaturi mi pare proprio vero. Sul fatto che i venticinquenni siano poi così “saggi” può essere ma insomma…
    Non so, forse ci si sente più libere di provare. Io purtroppo son sempre stata attratta dagli uomini più grandi di me, ma sulla differenza d’età son d’accordo con Gipsy (sarebbe meglio evitare grossi divari).

    "Mi piace"

  6. Di certo sono le situazoni più strane che ti possano capitare!!!! una cosa sono riuscito ha comprendere,non ha senso provare a riconquistare una “balia”.qualunque cosa tu possa fare,qualunque atteggiamento tu possa assumere non le starai bene. Allora io mi chiedo: perche continuare a chiamarci,vederci,comportarci quasi come una vera coppia, quando una coppia non siamo.perche continuare se non siamo quello che cercano. Ci ripetono in continuazione che non ci sarà “nulla di più “ e noi recepiamo esattamente il contrario. Fortunatamente sono riuscito a fare ordine con me stesso e a rendermi conto di cosa voglio veramente.un bacio alla mia balia augurandole tutto il bene di questo mondo.
    ps:grazie della descrizione ,troppo buono!

    "Mi piace"

  7. Che l’amore non ha età è certo.Non mi sento di dare giudizi,forse storie così possono continuare forse no.Però è vero che i giovani sono attratti dalle donne mature,certamente più belle e affascinanti di qualche tempo fa.Per quanto riguarda la donna non so, ci si può infatuare forse,ma la grande differenza età almeno per me ha il suo peso e si sente e viene fuori col tempo se dura
    daphnee

    "Mi piace"

  8. Come Mariaprivi, anch’io ho visto da vicino il legame di una cinquantenne (la mia madrina) con un trentenne, cosa che è durata un paio d’anni. Ma vedo che anche Daphnee e Flalia la pensano come me, volendo farne un matrimonio o una convenza entrano in ballo altri criteri di scelta, di cui l’età è uno dei più importanti. La prudenza nel realizzare un progetto di vita così importante, non può passare in secondo piano dopo l’amore (diciamo amore, va’). Ombraserena.

    "Mi piace"

  9. L’amore più che età non ha regole. Ho conosciuto una donna che a 42 anni ha perso la testa, ricambiata, per un diciottenne. Una storia andata avanti per tredici anni prima che la differenza di età avesse la meglio sulla passione. La donna non era assolutamente ricca, lui non era assolutamente bellissimo. Si sono amati e sono durati più di molte altre unioni meglio equilibrate eppure destinate ad estinguersi come un fuoco non alimentato. Non ci trovo nulla di male, nulla di sbagliato. Non mi è ancora capitato di innamorarmi di un uomo più giovane di me, forse non capiterà. Ho ancora il mito dell’affascinante e maturo che scopra in me il coronamento della sua vita e mi inviti a partire con lui per un viaggio intorno al mondo. Solo che i quaranta-cinquantenni sono quasi tutti invischiati in separazioni, divorzi, matrimoni ancora in piedi per pigrizia e se vogliono partire verso l’orizzonte, la compagna di viaggio deve essere una ragazzina cui possano descriversi come avventurieri dal torbido passato, redenti dal fuoco di un amore giovane. I loro curriculum li smentirebbero clamorosamente se sottoposti all’occhio un po’ più navigato di una donna fatta.
    Laura

    "Mi piace"

  10. 25 anni??? Dura, durissia, difficile veramente! da pelle d’oca…2 persone possono stare insieme x tanti motivi…MA….. non capisco una cosa… perche ci soffermiamo solo sull’ età?…Mi!!! c’è l’altezza!.. (io piu alto)..la dolcezza!..la voglia di conoscersi! la voglia di realizzare assieme! e tantissime altre cose. Ma….. basta gurdarli negli occhi …. o quando nn stanno mano nella mano o quando sono a 100 Km di distanza l’uno dall’altro. Uno dei tanti problemi del mondo….. dopo ke soffri sai cosa vuol dire TVB. Quando lo perderai saprai dirgli ti AMO (nn con le parole,… ma col cuore). Sapete ….. oggi l’uomo s’innamora di tutto cio che lo circonda. MA in AMORE si da solo X ricever AMORE.
    Si nasce conoscendo l’Amore e poi tutto il resto!………RICORDA!!!…… prima l’AMORE!!!. Ogni uomo è diverso dall’altro.G.T.82

    "Mi piace"

  11. In teoria dovrebbe essere che adesso le donne cominciano a fare quel che hanno sempre potuto fare gli uomini, ossia scegliersi una compagnia più ggiovane. Cavolo però, quando avevo 25 anni non mi si filava nessuna quarantenne procace, non avrei mai pensato che a 32 fossi fuori dalla “fascia attiva” della popolazione maschile…burp *__*

    "Mi piace"

  12. Ullalà! Mel, l’argomento è veramente interessante, anche per come lo hai trattato!
    Io, trentenne, posso dirvi che il ragazzino non dispiace!!! Innanzitutto vivi la storia come se dovesse finire da un minuto all’altro, non ti preoccupi del come e del cosa fare in futuro, ti diverte in quanto è “assurda” (un’abissale differenza di età); rivivi esperienze passate (cantare in auto a squarciagola una coinvolgente canzone di Ramazzotti); sorseggi un drink in mezzo la strada magari seduta pure per terra; ceni in anonimi pub per il solo fatto che con 10 euro mangi & bevi; ti riduci a quattro zampe (non per l’alcool ma per la stanchezza) dopo aver ballato, con tacchi, per più di tre ore ed infine, non soddisfatta, aspetti che ti venga “data” anche una sensuale “buonanotte”.
    …. E tutto ciò ti piace… e anche tanto!
    Non è difficile, condurre un rapporto del genere, ma non è neanche facile!
    Prima o poi, si arriva ad un bivio. Continuare la storia per poi sentirsi dire: “io comunque ho 25 anni, devo fare ancora tante esperienze, ho un lavoro precario, non ho intenzione di avere al momento dei figli, viviamoci giorno per giorno”; oppure rimanere sorpresi per delle proposte folli: ”ci sposiamo fra qualche anno, cerco di trovare un lavoro più sicuro, se dovesse capitare un figlio, naturalmente lo teniamo”!
    Non ci sono delle regole in Amore.
    L’amore quando arriva ti fa andare al settimo cielo….e tra le nuvole non importa se stai con un vecchio o con un ragazzino, ciò che importa è sentirsi felice!
    Oggi, vista l’età, dovrei accontentarmi di una storia per il solo fatto che è non ho più tempo da perdere? Sarebbe più corretto instaurare un rapporto con un mio coetaneo e anche benestante?
    …. Ma il vero Amore non certo si trova al Supermercato, capita quando meno te lo aspetti e a volte con chi non avresti mai voluto!!!!! Vivo ciò che mi fa star bene, senza pregiudizi!

    "Mi piace"

  13. I commenti contengono molti ulteriori spunti di riflessione.
    Ne sviluppo alcuni.

    REGOLE in AMORE
    Mi può star bene che in amore non ci siano regole, tranne quelle stabilite dalla coppia. Siamo sicuri, però, che una totale mancanza di regole comporti sempre il meglio?
    Ho davanti una coppia con Lei 53enne, lui 46enne. Questi fa il “cornuto”; beccato dalla moglie in flagrante più di una volta. Gli piace la “carne fresca”. Lei riesce cmq a mantenere in vita il matrimonio.
    Molte regole più che dalla repressione sociale, religiosa, politica, possono nascere dal buon senso. Parlo d’Amore, non di passione passeggera dovuta a sacrosanti pruriti.

    SUI 40-50enni maschi
    Dai racconti e dagli esempi mi risulta che più l’uomo matura, più affina la capacità erotica; diminuisce, invece, quella di innamorarsi e di amare. Le donne, invece, possono sempre innamorarsi. Ad ogni età. Sono differenze che in generale valgono.
    I 40-50enni sono molto abili, poichè, pur di soddisfare gli aumentati ormoni in circolo, spacciano per amore la passione erotica e la danno in pasto alla donna, mentre questa, ingannata, crede di bere lo sciroppo. In realtà è solo fiele.
    Chiaramente un maschio può comportarsi in modo assolutamente differente rispetto a quanto ho detto; viceversa la donna. Dipende da quanto maschi e da quanto femmina un essere umano sia nel dna culturale.

    Provocatorio tutto ciò?
    Può essere.

    Non mi è chiaro il commento n.11.

    (Ps: Ho impiegato 20 minuti per potere postare il commento…PC maledetto!)

    "Mi piace"

  14. Non credo esista davvero questa differenza di erotismo tra donne ed uomini.
    Forse qualche uomo è disponibile a far sesso senza altri coinvolgimenti, ma lo sono anche molte donne.
    Quanto alle abilità amorose…

    "Mi piace"

  15. Cari, amici ho letto il post e gli innumerevoli commenti che inevitabilmente l’argomento stimola.Devo confessare che trovo abbastanza plausibile il fatto che oggi le donne facciano “le stesse cose ” che da sempre gli uomini si sono permessi di fare.Tuttavia, questo è e lo dico con rammarico in particolare per le donne,il problema! Credo infatti che le donne dopo trenta anni di femminismo abbiano fallito il loro obbiettivo.Esse si sono soltanto MASCHILIZZATE ovvero hanno assunto per una mal interpretata idea della parità tra Uomo e Donna i peggiori difetti degli uomini senza per contro riuscire a smontare i pregiudizi che LUI ha nei confronti di LEI.Ha soltanto nei comportamenti massimizzati imitato le caratteristiche negative delll’Uomo.Ha MASCOLINIZZATO la società e non è riuscita a femminilizzare e limare i peggiori aspetti dell’Uomo -Maschio.Non si è libere ed emancipate solo perchè si va a letto con chi si vuole , si studia fino all’Università , si diventa “managerESSE” con lo stesso cinismo dei maschi!!!!!E dove sono andate a finire le doti di dolcezza e di comprensione delle Donne?Comprendere non significa mie care soccombere!!!! Significa molto spesso VINCERE!Quel meraviglioso senso del perdono ! E il Vostro magnifico modo di Amare senza farsi SCHIACCIARE?Si Amare!
    Con la A maiuscola assumendosi la propria responsabilità e non semplicemente scopare con chiunque senza a volte conoscere il nome del proprio partner esattamente come da sempre fanno gli Uomini! Fabio Hyde Park.

    "Mi piace"

  16. caro MEL
    LA QUESTIONE è importante de è oggetto di numerosi confronti con amici e amiche, per commentare solo un aseptto piccolissimo del problema sottolineerei che in genere il giovane ha quella fiducia, e forza che ancora non sono schiacciate dalla disillusione – disillusione che spesso porta al cinismo…ed il cinismo, specie se riportato ai sentimenti, è una piaga troppo diffusa…

    "Mi piace"

  17. Mel! Riguardo al tuo commento #18, credevo il contrario! Cioè che più si invecchia, più aumenta la capacità di amare veramente… Ho sempre pensato così, soprattutto per gli uomini (molte donne, invece, col tempo tendono a diventare ciniche).
    Riguardo al commento di Fabio, non credo che questo specifico fatto (o trend) descritto da te dipenda da un fenomeno di maschilizzazione (che è vero, comunque, in vari settori, concordo). Secondo me è solo che oggi da un lato si può spaziare di più, dall’altro si tende a essere incontentabili. A volte penso una cosa: tutti vogliamo l’amore, ma spesso facciamo di tutto per ritrovarci soli.
    (Fuori tema: non riesco a capire bene cosa raffigura il tuo nuovo avatar, caro Mel)

    "Mi piace"

  18. sissi scrive: sono le ore 0.45 e sono scesa da Fabio… questo dice tutto. prima che leggessi il tuo post, neanche a saperlo, ho avuto una discussione molto seria con il mio lui, ventincinquenne, sul modo diverso che abbiamo – almeno in questo momento – di vivere questa storia. Differenza di età? Semplicemente diversi elementi caratteriali? Si, come qualcuno ha commentato, è vero che “l’amore prima di ogni cosa”. Tuttavia, credo sia inevitabile che il diverso bagaglio di esperienze possa non far visualizzare all’uno e non più visualizzare all’altro ciò di cui l’amore ha bisogno di contornarsi…. Ciò non toglie che si possa amare…. è solo questione di avere non la semplice voglia – perchè non basterebbe – ma effettivamente la capacità di adeguarsi alle esigenze reciproche, senza che questo diventi un limite. Al mio venticinquenne dico: TVB, dando a queste poche lettere il significato che anche lui darebbe.

    "Mi piace"

  19. Alle bedde e care amiche… sia chiaro!
    La mia è solo una rappresentazione soggettiva della vicenda. Un modo per riflettere insieme.
    🙂

    @Flalia, è un gigante, lo stesso che ho postato per 2 post fa, mi pare. Si tratta di un gigante di Palazzo Te. Mi auguro ora si veda meglio. Fatemi sapere se è nitido.
    🙂

    "Mi piace"

  20. Il commento n. 12, di Laura, è assolutamente esilarante nella sua parte finale….ah, quei quaranta-cinquantenni, che si spacciano per avventurieri dal torbido passato…. fiaba che riescono a rifilare soltanto alle ragazzine, però!!! in realtà sono invischiati in problemi economici-burocratici legati ai loro divorzi, ahahahah!!!!

    "Mi piace"

  21. Concordo con Fabio. Più o meno.
    Ho spesso scritto della mia antipatia per le Uome ed i Donni, con scambio reciproco tra i sessi più dei difetti che delle virtù.
    Solo che mi trovo tra una via di mezzo tra questo Amore con A maiuscola e la scopata bestiale.
    Basta guardare i blog: o melenso romanticismo o hard core.
    E non mi trovo sull’idealizzazione che lui fa della donna, anche se capisco benissimo che una donna sempre dolce e sempre pronta al perdono è vincente.
    Vincente perché avrà un uomo accanto, malgrado e comunque?
    maria

    "Mi piace"

  22. Gli stessi termini “soccombere” e “vincere” mi danno tristezza.
    Che il rapporto tra i sessi debba esser lotta?
    Preferisco altro o nulla.
    Siamo cambiati, con una rivoluzione tutta di superficie: a vecchie ipocrisie se ne aggiungono di nuove.
    Odore di stantio, di pregiudizio, d’incapacità di complice comprensione.
    Spero per le generazioni future.
    maria

    "Mi piace"

  23. @Maria, anch’io spero per le generazioni future. Avere a che fare coi giovani mi dà la forza di credere, credere attraverso Loro nella possibilità di sentimenti autentici, che odorano di vita. Tutta.

    "Mi piace"

  24. Oddio..il terrore…sperare nella generazione futura? Non eravamo NOI la generazione futura? e soprattutto, cosa insegneremo ai nostri ragazzi del futuro? Forse a loro volta spereranno in una nuova generazione, e così via..e così via, peggio di Pilato..ma le nostre mani rimangono sporche.
    Mi oppongo! Vostro onore chiamo in giudizio la mia allegra personalità, ricca di sentimento, passioni, finezze, un solo problema. Incapacità espressiva. Lo ammetto, sono giudicabile di difficoltà emotiva. Mi esprimo, anche bene verbalmente, i complementi stanno al loro posto. Ma nelle relazioni…Santa Cleopatra regina delle angelle….com’è difficile.
    Ora, posto che le donne vogliono e riescono ad essere aggressive, quasi a dimostrare di essere come gli uomini, e paradossalmente, anche peggio.. Dico lo sapevamo tutte come sono gli uomini no? Che era un mistero? Perchè non possiamo essere delle meravigliose donne nel nostro ruolo? L’uomo non si è certo scoglionato per imparare a stirare, è rimasto lì fermo pacifico, nulla si è “contratto”, l’uomo non desidera niente dell’altro sesso, se non geometria spiccia 😀 . Ma la vera inquietezza, la vera ansia è; se non vogliamo essere Donne, cosa diavolo vogliamo essere?
    Ebbene, forse anche nelle relazioni ci stiamo perdendo qualcosa di importante, la vera diversità che ci attrae, come poli opposti. Il problema è che guardiamo sempre le “macrosituazioni” consideriamo gli aspetti nella generalità, ma come i “quanti” hanno dato luce ad un mondo “micro”, così anche noi dovremmo considerare le molteplici combinazioni della vita.
    Certo, facciamo sesso fantastico e siamo certi di essere innamorati, ci innamoriamo e non siamo certi sia fantastico, è fantastico ma il sesso non è amore.
    Ma dove andiamo senza noi stessi?

    "Mi piace"

  25. @Morfina, il tuo commento andrebbe in prima pagina. Mi hai fatto riflettere. Sperare nelle generazioni future è spesso un modo ipocrita per deresponsabilizzarsi.
    Per me, per te… siamo ancora in tempo.
    Per cambiare.
    🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...