50

CIMG0065Mi chiedo se un modello positivo, in base alla mia esperienza lo è, possa condizionare negativamente; sembrerebbe un paradosso, abituati come siamo a demonizzare la mancanza di punti di riferimento e a stigmatizzare quelli che vengono ritenuti non-modelli.
Tuttavia le risposte che ogni essere umano dà ai condizionamenti, negativi e positivi insieme, sono personalissime e, l’ho sempre ribadito, non esistono ricette e precetti che funzionano come le tabelline. Forse qui è la scommessa più affascinante dell’avventura umana.
Ma andiamo ai fatti!
Nel post precedente ho fatto l’esperienza del sagrestano-fiorista insieme a delle suore brasiliane. Non mi ha dato di volta il cervello.
È che ho voluto addobbare con le mie mani la chiesetta del convento, dove i miei genitori hanno celebrato 50, dico 50 anni di matrimonio.
Bene, considerata la premessa di cui sopra, affermo con fierezza e orgoglio che il loro amore è per me un modello, un punto di riferimento, una sorta di misuratore immaginario che mi è servito nell’esperienza relazionale; il timore, da tempo circolante fin nelle midolla, è che l’elaborazione personale di questo vero e proprio archetipo mi abbia limitato non poco sul piano sentimentale, quasi un effetto Pigmalione al contrario.
Nelle relazioni ho sperimentato, infatti, la mia e l’altrui inconsistenza nella determinazione a costruire insieme un percorso; il modello genitoriale, almeno finora, non è stato sufficiente. Non vivo ciò come sconfitta personale, ma come talento da far fruttare in ogni aspetto della vita. A parte queste elucubrazioni, la giornata di ieri è stata davvero gioiosa; un conoscente, bonariamente, mi ha sussurrato all’orecchio…”Professore, ti invidio tanto”.
In effetti non ha torto.
L’evento del cinquantesimo anniversario dei miei gioielli è stato ed è il modo migliore per suggellare nella memoria l’anno 2007 e inaugurare il 2008.
Altro che botti, cenoni e baggianate da balera!
 
(Ecco alcune foto che ho scattato, tra cui i famigerati fiori! Vi invito ad ammirare il merletto dell’altare, ricamato dalle suore almeno mezzo secolo fa.)
CIMG0081CIMG0083

22 pensieri su “50

  1. Un sincero augurio ai tuoi genitori. Cinquant’anni di vita assieme che significano provare insieme a risolvere i problemi, a ragionare come se si fosse una coppia – che non significa 1+1 – e smussare quotidianamente gli spigoli. Sempre più difficile, e ti capisco, trovare chi sia disposto oggi a fare un percorso di condivisione di questo tipo, troppo difficile lavorare su se stessi, avere/dare spazi.

    "Mi piace"

  2. Beh… in confideza devo dire che mi son commossa :))
    Sia per il bel traguardo dei tuoi, e cinquant’anni insieme è davvero un bel traguardo!… sia per il profilo di te che emerge dalle tue parole: un uomo che guarda al suo futuro con un forte riferimento nel passato e che riesce a dirlo con una semplicità ammirevole.
    Prof i miei complimenti a te e i miei più sinceri auguri ai tuoi.

    "Mi piace"

  3. Festa per avere ancora entrambi i genitori, festa perché questi genitori sono una coppia bella e forte, festa per i loro cinquant’anni insieme.
    Bello il tuo desiderio che tutto fosse giusto, bello e buono.

    Riguardo al post…hai ragione.
    Difficile “rassegnarsi” ad un rapporto di coppia che sia lontano dal loro modello, come è difficile non paragonare l’eventuale partner alla propria madre o al proprio padre quando questi son grandi persone.
    Viviamo di condizionamenti e dobbiamo imparare a vivere senza lasciarci condizionare troppo, sia nel bene, sia nel male.
    Desiderio e timore possono essere bestie terribili.
    Auguri tanti e sinceri al tuo papù ed alla tua mamma.
    (Ti invidio anch’io, prof)
    maria

    "Mi piace"

  4. Mel il merletto sull’altare è davvero da capogiro, ma ecco cos’era ! una cerimonia che valeva oro, oro come alcuni di quegli anni trascorsi che vedo assieme agli altri candidi in quel vassoio di confetti dove in uno di quello rientri anche tu, quello più scintillante !
    un abbraccio grande Mel, felice Anno Nuovo, naturalmente almeno per altri 50 🙂

    "Mi piace"

  5. Ah, ecco cosa ci facevi tra fiori e suore brasiliane! 🙂
    Sentimenti simili ai tuoi li ho provati due anni fa nel festaggiare il trentesimo anniversario dei miei genitori (e già 30 sembrano tanti, 50 è davvero un super traguardo! Congratulazioni).
    Anche per me il loro amore è da esempio, un punto di riferimento (non da imitare pedissequamente, cosa peraltro impossibile).
    Tuttavia non capisco bene il collegamento tra la tua ammirazione del modello genitoriale e l'”inconcludenza” tua. Forse perché il loro ti sembra un modello irraggiungibile e parti già con l’idea che non riusciresti a concretizzare niente di simile?
    Ciao 🙂

    "Mi piace"

  6. certo che hai un esempio altissimo davanti a te ed è naturale che sia difficile da raggiungere. Ma è comunque un ottimo punto di partenza. Auguri di cuore in famiglia, anch’io li invidio e bacerei per terra per festeggiare 50 insieme a mia moglie!

    "Mi piace"

  7. che bella festa! Auguri vivissimi ai tuoi genitori e complimenti! Chissà come saranno stati felici! Io ho festeggiatoi 30 anni di matrimonio il 16 luglio 2007 e anche il mio è un bel traguardo..speriamo di arrivare ai 50… se non lo uccido prima ..ahahahaha… non lo sopporto piùùùùù…
    A parte gli scherzi, io penso che non dobbiamo mai farci condizionare da niente, il tempo cambia le cose e le rende irripetibili…
    Buona domenica Mel

    "Mi piace"

  8. Carissimo Mel,
    il giorno di Natale ero a pranzo in famiglia e la mia nipotina Lara ha voluto leggere ad alta voce la propria letterina a Gesù Bambino. L’abbiamo ascoltata in reverente silenzio perché man mano che leggeva scoprivamo cose che non ci aspettavamo. In sostanza diceva a Gesù Bambino che non voleva niente di più di ciò che aveva perché si riteneva estremamente fortunata ad essere nata da una coppia di genitori che continuano a stare insieme, mentre la maggior parte dei suoi compagni di classe sono figli di coppie separate e soffrono terribilmente per questo. A suo dire, tutti quei bambini hanno chiesto a Gesù, a Babbo Natale, alla Befana e tutti i referenti del caso un unico vero dono: ricompattare la famiglia. Quelle parole mi hanno dato da pensare. Io non ho voluto figli, forse perché sapevo che il mio matrimonio era destinato al naufragio. Ho retto sette anni, poi ho mollato le ancore e non me ne sono mai pentita. Anzi, sono del parere che la maggior parte delle coppie farebbe bene a smettere di torturarsi reciprocamente per mantenere in piedi il matrimonio. Però poi ci sono i bambini che soffrono forse più di quanto non dicano e mi chiedo cosa sia giusto: farli vivere sballottati tra due genitori e le loro nuove realtà, oppure restare insieme per il loro bene, a qualsiasi costo? L’esempio dei tuoi genitori è bellissimo e raro come una gemma, come tale va custodito. Ma prenderlo come esempio equivale, a mio avviso, a prendere come esempio un premio Nobel per la letteratura, se si vuole scrivere, o Madre Teresa di Calcutta se si fa del volontariato. Ci sono dei picchi che non siamo destinati a scalare, semplicemente. Costruire un progetto di vita insieme, oggi, è difficile perché non sappiamo porre le giuste basi di compromesso ed accettazione, non conosciamo il valore del sacrificio o, comunque, lo rifiutiamo perché è pur sempre rinuncia a qualcosa. Tieniti stretta la giornata che hai vissuto grazie ai tuoi splendidi mamma e papà, sei stato fortunato. Così com’è fortunata la mia nipotina. Se poi lo siano anche i suoi genitori (mia sorella e mio cognato) questo è un altro paio di maniche.
    Laura

    "Mi piace"

  9. Auguri mel ai tuoi genitorie e a Te di vero cuore.I miei sono a 40,io appena a 17 🙂
    Si incontrano tante difficoltà,il dialogo e la condivisione credo siano fondamentali per giungere a questo meraviglioso traguardo ,che riaccende la speranza in questi tempi diciamo bui.
    Buon Anno pieno di serenità e soddisfazioni per Te Prof
    un abbraccio Felice 🙂
    daphnee

    "Mi piace"

  10. Grazie a tutti! Percepisco che è passata la mia gioia anche a voi, gioia mista, sicuramente, a stupore.
    Grazie per le perle di saggezza contenute nei commenti, mi aiutano ulteriormente a fare luce. Con serenità, s’intende.
    🙂

    "Mi piace"

  11. L’ amore per i “tuoi gioielli” ha prodotto un capolavoro estetico!E’ sempre così: solo l’amore (o la sua assenza) genera arte. Tu stesso, noi tutti siamo “opere d’arte” di due persone che si sono amate (e si amano) con fantasia, gusto e a volte anche con difficoltà. Auguri ai tuoi genitori, magnifico e vero modello di famiglia che non ha bisogno di apologie !

    "Mi piace"

  12. Fortuna che il Firefox mi grazia e posso commentare persino.
    Leggo della Festa e mi torna in mente la mia…non che sia già arrivata ai 50, gran bel traguardo cui molti non arrivano nè mirano, Mel…
    Mi fa un certo effetto vedere queste foto e leggere il punto di vista del figlio di questa bella coppia.
    Quanta testimonianza in questi gesti dei quali oggi si sente l’urgenza.
    Auguri agli sposi e alla famiglia che hanno formato con sacrifici numerosi, ne son certa!
    A te auguri per l’anno neonato e per la Epifania, Mel.
    🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...