"Temo gli Egizi che portano doni"

egitto

L’ho conservato per un anno circa.
Si tratta di un dono; è un papiro acquistato in Egitto dalla mia amica Sissi.
Non amo in modo particolare l’immaginario egizio.
Però non ho resistito al blu cobalto, che predomina sugli altri colori, e l’ho fatto incorniciare con doppio vetro.
Mistero ha voluto che lo tenessi incartato, chiuso, sepolto.
Gli dei sapevano che avrei cambiato stanza e che, se avessi provveduto subito a incorniciarlo, l’avrei dovuto scorniciare per intonarlo con le pareti?
Mistero.
Ecco perché temo gli Egizi e i loro doni.
Mummie, sarcofaghi, delitti.
Sabbia, archeologia, furti di ossa e bende.
Se mi vedrete sparire, sapete perché.
 

egitto, particolare

18 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. alidada
    Ott 28, 2008 @ 19:19:00

    ne ho qualcuno anch’io di questi papiri e li devo ancora incorniciare.. beh, aspetterò di vedere prima se sparisci tu :-))
    Buona serata .. smack

    Mi piace

    Rispondi

  2. marzia
    Ott 28, 2008 @ 19:49:00

    La foto in basso non la visualizzo.
    Forse è un problema solo mio…

    Mi piace

    Rispondi

  3. agape30
    Ott 28, 2008 @ 20:21:00

    Halloween si avvicina, quindi anche l’atmosfera si fa “gotica”: stai attento, Mel! :-))
    P.S. Il quadro è bello, colori indovinati.

    Mi piace

    Rispondi

  4. timeline
    Ott 28, 2008 @ 20:27:00

    è un bellissimo blu…

    …non sparirai, tranquillo!

    🙂

    Blue

    Mi piace

    Rispondi

  5. mariaprivi
    Ott 28, 2008 @ 21:29:00

    Hummmm
    io taccio, devo tacere.
    Taccio per cortesia.
    Però mi costa.
    Ma taccio.
    maria

    Mi piace

    Rispondi

  6. Leira
    Ott 29, 2008 @ 00:27:00

    Io invece ti lascio un altro piccolo dono (non egizio) 😉
    http://ephemeris.alcuinus.net/

    Mi piace

    Rispondi

  7. melchisedec
    Ott 29, 2008 @ 06:40:00

    @Ok, Alidada. 🙂

    @Non lo so, Marzia; a parte te, nessuno mi ha segnalato il disservizio. 🙂

    @Agape, ci goticizziamo, eh? 🙂

    @Blue, vedremo! 🙂

    @Maria… scatenata come sempre, adorabilmente scatenata. 🙂

    @Grazie, Leira! L’ho messo tra i miei link e ho già gustato “De lacte viro contaminato”. Sai? Ho intenzione di proporre qualche brano agli allievi. Grazie davvero.

    Mi piace

    Rispondi

  8. mariaprivi
    Ott 29, 2008 @ 07:50:00

    Leira, una misteriosa luminosa luna, nel grigiore del blablabla bloggaro.
    Considerala un mio dono, Mel.
    m

    Mi piace

    Rispondi

  9. Ombraserena
    Ott 29, 2008 @ 09:29:00

    devi temere i greci, non gli egizi… i danai… gli egizi hanno prodotto disegni meravigliosi secondo me! e in particolare il periodo tell-amarniano ha dato alla storia dell’arte grandi novità, bellissime. Io ho provato una violenta emozione quando, in uno scavo archeologico di Santorini, ho visto scolpito sulla pietra il Falco di Horus: infatti, per un certo periodo l’Egitto signoreggiava sulle isole Cicladi e a mia insaputa mi ero venuta a trovare in territorio egiziano… goditi i tuoi disegni incorniciati senza pregiudizi. Vorrei linkarti una superba immagine di Cleopatra che ho trovato su un altro blog: tento di farlo in un commento successivo, oppure la posto sul mio e te la dedico: anche lì, trionfa quello splendido blu ottenuto dai lapislazzuli polverizzati.

    Mi piace

    Rispondi

  10. Ombraserena
    Ott 29, 2008 @ 09:32:00

    Rispondi

  11. Ombraserena
    Ott 29, 2008 @ 09:36:00

    ecco, se fai il copia-incolla di quell’indirizzo sulla striscia, e poi premi invio, ti appare una modella vestita (o svestita) da Cleopatra: fa parte di un servizio dedicato a 12 regine (Caterina di Russia, Agrippina, Eleonora d’Aquitania, Cristina di Svezia ecc.) in cui altrettante modelle vengono vestite, truccate e photoshoppate in maniera da ricreare una specie di quadro vivente.

    Mi piace

    Rispondi

  12. kleopathra
    Ott 29, 2008 @ 10:25:00

    Ho scelto per il mio nick il nome di Kleopathra in quanto ho avuto sempre una grande ammirazione per la più famosa regina d’Egitto.
    Non preoccuparti Mel, se dovessi scomparire, chiederò al mio Cesare di intervenire con un esercito di legioni….. :- ) Buona giornata a tutti

    Mi piace

    Rispondi

  13. melchisedec
    Ott 29, 2008 @ 11:59:00

    @Sì, Maria. Splendida Leira.

    @Ombra, ho voluto giocare sui versi virgiliani.

    @ Splendida Kleopatra, se è il Cesare che immagino io, allora devo temere il suo “esercito”. 🙂

    Mi piace

    Rispondi

  14. latendarossa
    Ott 29, 2008 @ 15:27:00

    L’immaginario egizzzio si impadronì di me ai tempi delle medie quando lessi Il faraone d’oro di Karl Bruckner…
    Anubi ti osserva e sostiene che quando peserà il tuo cuore terrà in conto la cornice! 😉

    Mi piace

    Rispondi

  15. Kappadue72
    Ott 29, 2008 @ 18:17:00

    Penso sia superfluo parlare di quanto sia attratto dalla cultura egiziana, basta vedere l’immaginetta che mi rappresenta!

    Mi piace

    Rispondi

  16. melchisedec
    Ott 29, 2008 @ 22:49:00

    @Grazie, Marcello! Mi hai fatto sorridere in una giornata di tristezza e dolore. 🙂

    @Proprio così, Kappadue. Molto chiaro. 🙂

    Mi piace

    Rispondi

  17. flaviablog
    Ott 30, 2008 @ 18:46:00

    E chi frega *agli Egizi *? :-)))
    Torino dovrebbe essere sparita da un pezzo!
    Se temi gli Egizi che portano doni, se fossi un torinese, colpevole d’aver trafugato …doni :-), dormiresti meno tranquillo delle mummie.

    Mi piace

    Rispondi

  18. melchisedec
    Ott 30, 2008 @ 19:52:00

    Mi informerò coi cugini siculo-torinesi allora Flavia. 🙂

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: