E i poveri vermi?

vampiroÈ mai possibile che tutti i maschi di una mia classe, nell’analisi di una poesia di Baudelaire, Il vampiro, siano rimasti colpiti esclusivamente dall’immagine dell’ubriacone e della bottiglia, attraverso cui il poeta maledetto esprime l’attaccamento voluttuoso di dipendenza alla donna-vampiro?

E i poveri vermi? E la carogna?
Ma che?
Ho nutricato una masnada di crapuloni?
Mi devo disperare?
 
Tu che t’insinuasti come una lama
Nel mio cuore gemente; tu che forte
Come un branco di demoni venisti
A fare folle e ornata, del mio spirito
Umiliato il tuo letto e il regno-infame
A cui, come il forzato alla catena,
Sono legato: come alla bottiglia
L’ubriacone; come alla carogna
I vermi; come al gioco l’ostinato
Giocatore, che sia maledetta.
Ho chiesto alla fulminea spada, allora,
Di conquistare la mia libertà;
Ed il veleno perfido ho pregato
Di soccorrer me vile. Ahimè, la spada
Ed il veleno, pieni di disprezzo,
M’han detto: "Non sei degno che alla tua
Schiavitù maledetta ti si tolga,
Imbecille! Una volta liberato
Dal suo dominio, per i nostri sforzi,
tu faresti rivivere il cadaver
del tuo vampiro, con i baci tuoi!".
(C. Baudelaire, Il vampiro, 1857)
***
(Nell’immagine Vampiro di Munch, 1893)
 

14 thoughts on “E i poveri vermi?

  1. Sono d’accordo con Chichita. Forse è stata l’immagine più facile da cogliere. ma ora scivoleranno dietro anche le altre.

    (che bella anche l’immagine che hai messo a corredo della poesia)

    Mi piace

  2. Molto bella, non la conoscevo, ammetto la mia ignoranza. I rapporti vampireschi sono all’ordine del giorno: la dipendenza “patologica” inquina troppo spesso quello che osiamo chiamare amore…

    Mi piace

  3. Non è così semplice quindi a risalire alle ragioni di chi si diverte a massacrare la gente, per scelta indotta o per inoculazione coatta. Quale fu il vero veleno, forse il primo assenzio ? con un Cuba Libre no di sicuro, in controluce la carogna potrebbe non trasparire …

    Mi piace

  4. @Un mito per i ragazzi…il bere, Chichita e LaVostraProf.

    @Agape, in realtà la poesia di Baudelaire è stata inserita in un saggio di letteratura insieme ad altri testi; come prescrive il Ministero, ho aggiunto anche un’immagine attinente al tema della bellezza femminile.

    @Non penso sia semplice, Ray.

    @Floris, concordo.

    Mi piace

  5. Spiegazione più semplice: non sono riusciti a seguire la poesia con la necessaria attenzione e concentrazione… arrivati alla quinta-sesta riga si sono via via distratti;
    per cui hanno focalizzato l’ultima immagine che hanno davvero letto: la bottiglia.
    E il vampiro?
    Ovvio: dopo sono saltati all’ultima riga 😀

    ps… sii indulgente con loro, quando l’ho letta la prima volta (avevo la loro età) ho fatto lo stesso anch’io, tanto è vero che mi ricordavo solo i versi finali. 😉

    Mi piace

  6. Credo, invece, che proprio attraverso l’immagine immediata dell’ubriacone, incatenato al fatale rapporto di dipendenza quasi inconscia e necessaria da un oggetto, sia possibile (rac)cogliere la “chiave” di accesso al testo: l’errore, in definitiva, sarebbe tenere in tasca la chiave.

    Mi piace

  7. Che poi è curioso anche io mi sarei aspettato che cogliessero più la figura della donna-vampiro. Una delle mie preferite di Baudelaire, tratta dai Fiori è “Le metamorfosi del vampiro”:

    Chi mi vede nuda e senza veli, vede la luna, il sole, le stelle ed il cielo.

    Forse un po’ troppo osé per i ragazzi…ehm.

    Mi piace

  8. Non preoccuparti, Mel, e non disperare. Credo che i tuoi discepoli maschi, come i loro coetanei adolescenti, siano stati attratti da un’immagine in qualche modo vicina al loro vissuto ( anche solo fantastico) trasgressivo.Al contrario mi sarei inquietato se qualcuno di loro avesse puntato l’attenzione esclusivamente ai vermi e alla carogna (riferimento alla morte di cui gli adolescenti hanno una personalissima idea, in qualche caso morbosa) o anche solo al gioco come “vizio”.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...