Formiche

CIMG0032

Non nuocciono ai gerani.
In un angolo della fioriera, ai piedi di una stella carnosa verdognola, le formiche hanno ammonticchiato molliche di terriccio, salgono e scendono, vanno e vengono, avanzano e s’arrestano.
Impavide e resistenti, nonostante l’innaffiatura serale.
Che ingegneria!

14 pensieri su “Formiche

  1. incredibili vero?
    le amo senza riserva alcuna …

    … sin tanto che non varcano la soglia di casa …

    li riprendo realtà e fastidio per quel fare fare fare … così lontano dal mio sostare sostare sostare …
    🙂

    Mi piace

  2. incredibili vero?
    le amo senza riserva alcuna …

    … sin tanto che non varcano la soglia di casa …

    li riprendo realtà e fastidio per quel fare fare fare … così lontano dal mio sostare sostare sostare …
    🙂

    Mi piace

  3. Per chi come me ha letto “Ciondolino” di Vamba a scuola, le formiche rappresentano un modello da seguire… 😉 Ma a debita distanza, però… che tempo fa mi hanno invaso una parte di casa e sgominarle è stata durissima :-/

    Mi piace

  4. Trovo adorabili le formiche, tranne se si installano a casa, cosa che può capitare frequentemente. Sono forzute, come osserva Misti, capaci di trasportare pesi che noi crediamo insostenibili.
    A casa sono dolori.
    Per qualche anno due-tre erano sempre in giro in una sorta di dispensa in muratura; eseguiti dei lavori di muratura, sono scomparse.

    🙂

    Mi piace

  5. Ci assomigliano molto.
    “Migliaia di formiche svolgono un frenetico e incessante lavorio finalizzato alla riproduzione e alla manutenzione del formicaio. Colonne di formiche partono alla ricerca di cibo e di ogni oggetto utile, quelle che non muoiono tornano cariche di prede e pagliuzze.
    Comportamento simile a quello dell’uomo che ogni mattina si reca al lavoro.
    Il formicaio è la probabilità che si realizza, l’unica possibile”.

    Mi piace

  6. io,si può dire che le allevo e le nutro a distanza,In vari angoli del giardino, metto loro del cibo,così non si affaticano ad arrivare fino a casa….. Anni in dietro,salivano sul tetto a senso unico.Non ho mai capito dove andassero e a che fare.comunque tutto quel correre,mi mette l’ansia
    daniela

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...