L'orizzonte, stasera, pare cosparso di muffa.
Il nonno materno soleva dire “c’è muffurazza”, una sorta di nebbia, che tale non è, che si estende dalle cime ai fianchi delle montagne come muffa su olive nere.
Quasi se ne respira l'acre.

2 pensieri su “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...