Non se se per effetto della crisi o per un ringalluzimento della microcriminalità, ma di questi tempi a Palermo troppo spesso ho sentito di scippi.
L’altra sera un medico letteralmente spogliato a Piazza Politeama: portafogli, cellulare, borsa.
Tre mesi fa è toccato a un mio zio, ottantenne, ma arzillo e autonomo.
Sotto casa: scippato, scaraventato a terra.
Femore fratturato.
Sembrava avere superato il colpo, ma la sosta a letto, aggravata da complicanze cardiache e renali, lo ha prostrato.
Depressione, voglia di morire, perdita d’interesse per tutto.
Ieri si è improvvisamente aggravato.
Domattina le esequie.
Di lui ho un bel ricordo.
Per me, bimbo di collina, lui era lo zio di città: elegante, di buon gusto, scherzosissimo.
Aveva lavorato una vita intera all’hotel Delle Palme.
E in fatto di sciccherie era, perciò, imbattibile.

11 pensieri su “

  1. Caro Mel , mi dispiace !
    Una esperienza terribile, quella di tuo zio. E anche una grande ingiustizia, a ben vedere, essere aggrediti e sotto casa… non dovrebbero accadere certe cose!

    Un abbraccio,

    Ornella 

    "Mi piace"

  2. odio sentire queste cose. a mio modo di vedere (che NON è lo stesso della Giustizia italiana) l'assassino di tuo zio è colui che lo ha borseggiato. E basta.  ti faccio le mie condoglianze, una violenza simile è come un sasso gettato nell'acqua che si diffonde a cerchi sempre più larghi non solo a chi ne è colpito, ma a tutti i parenti, gli amici, gli estranei che sentono queste vicende.

    "Mi piace"

  3. Ma dimmi tu se uno dopo essere arrivato in salute fisica e psichica a quell'età deve perdere la vita per un criminale la cui vita non vale nulla. E' insopportabile Mel, ti faccio sentite condoglianze, di cuore.

    "Mi piace"

  4. Dispiace tanto anche a me! Spesso leggo notizie del genere anche nella cronaca locale e mi chiedo che senso ha, per rubare pochi euro, far cadere un anziano, che poi, spesso, da quella caduta non si riprende più.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...