Computerino

Avere a disposizione un computer in classe è molto utile.
Stamani, mentre i miei allievi svolgevano un compito, ho digitato il testo di una poesia, che sarebbe loro servito per un'esercitazione a casa. Poi ho chiamato alla lavagna il migliore "grafico", che ha copiato il testo col vecchio, e sempre utile, gesso.
C'è solo un particolare.
Che il computerino è mio, non della scuola.
Le riforme, come sempre, le agiamo sempre noi insegnanti.
Non sarebbe opportuno dotare ogni aula di un pc con collegamento internet oltre che sbandierare l'innovazione?

14 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. lanoisette
    Apr 13, 2011 @ 15:41:00

    eh, verissimo…

    Mi piace

    Rispondi

  2. altarf
    Apr 13, 2011 @ 18:55:00

    Fantascienza, caro Melchisedec, fantascienza….

    Mi piace

    Rispondi

  3. melchisedec
    Apr 13, 2011 @ 20:11:00

    @Solo fumo, Lanoisette!

    @Sì, Ornella, fanta-istruzione!

    Mi piace

    Rispondi

  4. povna
    Apr 13, 2011 @ 21:50:00

    per qualche tempo, complice il computer da DSA del Cammello e una sua chiavetta portata da casa, abbiamo avuto (ovviamente come al solito in maniera autoprodotta) questa possibilità. E' stato grandioso.

    Mi piace

    Rispondi

  5. Raymond
    Apr 13, 2011 @ 23:14:00

    Sono un pò sorpreso… non dovrebbe essere così complicato attrezzare le aule con un router e dei terminali, e credevo che fosse un adeguamento già previsto dal ministero ad ausilio del corpo docente. Tra l'altro sono sistemi a basso costo, nulla di cui svenarsi… che dire, solo che è mortificante venire a sapere di certe situazioni.

    Mi piace

    Rispondi

  6. melchisedec
    Apr 14, 2011 @ 09:30:00

    @Povna, si tratta per me di un'assoluta novità: l'ho ricevuto in regalo. Moltoooooooooooooooo utile in classe. 🙂

    @Ray, la realtà scolastica supera di gran lunga l'immaginazione. 🙂

    Mi piace

    Rispondi

  7. povna
    Apr 14, 2011 @ 18:39:00

    @Raymond: con rispetto parlando, nelle scuole ormai sempre piu’ spesso manca la carta da culo, che costa pur sempre meno di installazione e manutenzione del piu’ economico dei router…

    Mi piace

    Rispondi

  8. Raymond
    Apr 14, 2011 @ 22:04:00

    Povna probabilmente perchè nessuno gioca al ribasso, o forse non gli conviene. Le aziende produttrici di cartigienica il "buon prezzo" lo fanno di sicuro tanto agli enti pubblici che ai privati, ma ho il brutto sospetto che gli interlocutori statali chiedano di gonfiarlo, mentre negli uffici acquisti aziendali nessuno si sognerebbe di farlo. Fosse solo per tener bassa l'IVA 🙂

    Mi piace

    Rispondi

  9. povna
    Apr 15, 2011 @ 07:34:00

    O forse perché il ministero ha mandato la lettera di remissione del credito del 14/12/2010? Qui nessuno chiede di gonfiare nulla, caro Raymond, semplicemente i tagli alla pubblica sono tanti e tali che se si rompe una veneziana non si sa come pagare la sostituzione…

    Mi piace

    Rispondi

  10. povna
    Apr 15, 2011 @ 07:43:00

    Pardon, 2009, non 2010

    Mi piace

    Rispondi

  11. timeline
    Apr 19, 2011 @ 15:43:00

    E io che pensavo che almeno in questo fossimo tutti uguali.
    Dico avere pc in classe….
    Qui in lombardia si sta facendo una sorta di gara per dotarsi di LIM in ogni classe.
    Nel mio istituto comprensivo ne sono state installate parecchie ed ognuna è dotata di pc portatile, quasi tutti i pc sono collegati alla rete – indispensabile per la LIM.
    I docenti le cui scuole hanno aderito al bando e a cui sono state assegnate le lavagne, vengono formati attraverso corsi MIUR sul territorio.
    Indovina chi lo sta facendo nella mia scuola?
    Un corso molto impegnativo, con lezioni frontali e virtuali…ma soprattutto sto cercando di capire il senso della LIM nella didattica quotidiana giacchè non potrei mai rinunciare alla mia lavagna di ardesia.

    Se volete approfondire andare qui

    Magari se trovo il tempo ci dedico un post 🙂

    Blue

    Mi piace

    Rispondi

  12. melchisedec
    Apr 20, 2011 @ 11:39:00

    @Sulla LIm, cara Blue, i sospetti sono tanti, tanti, tanti. Cui prodest?

    Mi piace

    Rispondi

  13. timeline
    Apr 25, 2011 @ 21:24:00

    Mel anche io nutro molti sospetti, ma ancora non sono sicura…penso che sia un'altra di quelle trovate per far vendere prodotti multimediali.
    Poi non capisco questo copiare dagli anglosassoni;  noi sappiamo fare molto meglio.

    Blue

    Mi piace

    Rispondi

  14. melchisedec
    Apr 26, 2011 @ 08:49:00

    Blue, sugli Angli non mi pronuncio, non conoscendo la loro realtà, ma dalle nostre parti… manca tutto o quasi. Grgrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: