Sigarette fai da te

.Complice l'ozio dell'estate, sto sperimentando la sigaretta fai da te, ma se non fosse per l'aiuto di un marchingegno acquistato in tabaccheria non si potrebbero neanche contare le cartine "bruciate" dalla mia imperizia.
In realtà avevo chiesto al tabaccaio la macchinetta arrotolacartina, quella che ti confeziona sigarette smilze e facili allo spengimento, per cui occorrono polmoni d'acciaio, invece mi ha rifilato una confezione con dentro un aggeggio somigliante a una cucitrice, alla cui estremità si inserisce una sigaretta vuota, dotata anche di filtro.
Dentro la canaletta , in metallo, si sminuzza il tabacco, si trascina verso l'esterno la parte superiore, la si solleva e la sigaretta è pronta.
Il pregio di tale sigaretta, un po' imperfetta nella forma, è nel gusto del tabacco senza additivi(dicono); in effetti ho scoperto che il tabacco in sé non è maleodorante, è simile a una qualsiasi foglia essiccata.
È la classica sigaretta, invece, a causa dei veleni vari misti al tabacco, a impregnare acremente con il suo puzzo inconfondibile cavo orale, dita, abbigliamento e quant'altro.
Il difetto è che le sigarette fai da te devono essere preparate con calma; se per strada si ha voglia di fumare diventa poco agevole tirare fuori tabacco, macchinetta e sigaretta vuota.
Per il momento, in fase di sperimentazione, alterno le due soluzioni: a casa la casereccia, fuori quella estratta dal pacco di sigarette.
Mentre mi esercito nell'arte del sigarettaio, allungando i tempi di attesa spero di far maturare in me l'idea di smettere.
O forse anche questo è l'ennesimo autoinganno.
Ma non viviamo anche di questo?

11 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Raymond
    Lug 07, 2011 @ 22:59:00

    Secondo me manipolare tabacco, cartine e macchinetta non ti aiuterà certo a farti smettere, però, visto che devi impiegare più tempo, diminuirà la frequenza di accenzione e consecutiva combustione. Qualcosa ci guadagni, e il rito può diventare anche piacevole.
    Ammetto che la "bionda baciata al volo" è tutta un'altra cosa, presa dal pacchetto… certo … ma da incallito tabagista (disperato) che altro potrei dire ?
    Ah sì, di non metterci pure l' hascisch, salvo che non te lo prescriva il medico ! (at minchiam:)

    Ps. Da un vecchio libro di erbe medicinali:
    per sedare l'asma bronchiale sminuzzate nel tabacco un grammo circa di datura stramonium, preparare una sigaretta, e tirarla dolcemente senza farla scaldare.
    Sembra un paradosso, eppure mi hanno assicurato che funzionava davvero… 

    Mi piace

    Rispondi

  2. altarf
    Lug 08, 2011 @ 06:09:00

    Sai che ti dico, Mel, fai bene a non smettere. Io l'ho fatto, trent'anni fa, ma mi sono ripromessa di ricominciare, fra esattamente dieci anni ( se ci arrivo!!!!) . Questo fatto di fabbricarsi le sigarette da sé mi piace molto. Pensa che la mia nonna paterna lavorava in una manifattura tabacchi, e fabbricava sigari. Con queste premesse, non dovrebbe essere difficile , per me , imparare, che ne dici ? 

    Buona giornata a tutti. 

    Mi piace

    Rispondi

  3. melchisedec
    Lug 08, 2011 @ 07:29:00

    @Ray, l'antica ricetta confermerebbe che in sé il tabacco non è dannoso. 🙂

    @Ornella, si può imparare ed è anche divertente. Ci vuole pazienza, però. 🙂

    Mi piace

    Rispondi

  4. Kappadue72
    Lug 08, 2011 @ 12:20:00

    Non fumo da 4 anni. In realtà fumavo molto poco, 3/4 sigarette al giorno, ma poi per un problema ad un polmone ho smesso del tutto.
    Non credo di aver mai avuto il "vizio", ho sempre smesso e ripreso a piacimento anche per lunghi periodi.
    La sigaretta mi manca solo in certi momenti, dopo il caffè alla fine di un lauto pranzo, o in quelle situazioni di relax vacanziero (in vero rari nella mia vita) in cui la sigaretta fa da complemento al rilassamento generale.
    Chissà se ricomincerò fra qualche anno..in quanto alla scelta fra fai da te ho pacchetto bello e pronto, romanticamente sarei per la prima ma ho sempre preferito la seconda soluzione.

    Ciao Mel.

    Mi piace

    Rispondi

  5. povna
    Lug 08, 2011 @ 15:14:00

    Le sigarette girate sono più buone. E il fatto di doverle fare sicuramente costringe a chiedersi se davvero si ha voglia di fumare a ogni fumata. Enjoy. E poi vedi che succede…

    Mi piace

    Rispondi

  6. utente anonimo
    Lug 08, 2011 @ 23:26:00

    Rollare sigarette è tutt'altro che difficile. Lo diventa adoperando macchinette, "cucitrici" e accessori vari. Bastano delle cartine corte e dei filtri e tanta, tanta pratica, ma poi il risultato non è minimamente paragonabile alla povera e ignorante sigaretta gia confezionata o a quella preparata con la macchinetta. Non è solo il gesto di fumare ma anche il gusto di preparare la sigaretta, che si combinano per creare uno stile di vita tutto nuovo. E poi con tutti i tabacchi che vendono bisogna solo trovare quello che piace di più 😀 

    Mi piace

    Rispondi

  7. melchisedec
    Lug 09, 2011 @ 08:33:00

    @Kappadue, meglio non riprendere.

    @Povna, è vero; ho diminuito la quantità delle sigarette fumate.

    @Anonimo esperto, rollare è una tecnica e come tale la si impara. Penso occorra del tempo. Quanto alla "cucitrice" devo ammettere che mi diverte moltissimo. Bisogna farlo con precisione.

    Mi piace

    Rispondi

  8. timeline
    Lug 11, 2011 @ 14:24:00

    Sorrido. Sono strumenti che conosco, qui in casa mia ne ho una copia pressochè identica. Non che io fumi, no. E' mio marito che ha un culto per il tabacco in bustina che ritiene essere molto migliore!
    Ho provato ad usare l'aggeggio senza risultati..

    …immagino sia difficile smettere….

    buona settimana 🙂

    Blue

    Mi piace

    Rispondi

  9. melchisedec
    Lug 12, 2011 @ 19:26:00

    @Blue, non c'è dubbio: è migliore di quello della sigaretta.
    🙂

    Mi piace

    Rispondi

  10. pandora20
    Lug 13, 2011 @ 23:26:00

    Dalla confezione direi che fumi lo stesso tabacco del barbagianni. Lui è per la costruzione tradizionale, ovvero quella manuale, comunque anche lui ha notato che fuma meno da quando ha adottato questa soluzione.
    Io sono una  incostante frequentatrice del vizio ma quando cedo anch'io prediligo di gran lunga il tabacco alla sigaretta confezionata, e ti dirò che le so girare con una discreta abilità!

    Mi piace

    Rispondi

  11. melchisedec
    Lug 15, 2011 @ 06:42:00

    Sono negato, Pandora. Grrrrrrrrrrrrrrrrrrr!

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: