L'Alkekengi

I giorni di assenza da casa sono stati fatali per la Physalis Alkekengi: l’esposizione a solatio per otto giorni, senza acqua, l’ha ridotta a uno sterpo orribile.
Dell’Alkekengi mi sono innamorato in Olanda, l’anno scorso; non c’è vaso o fazzoletto di giardino davanti alle porte degli Amsterdamiani che non sia abbellito, nel mese di agosto, dai calici accesi della pianta, simili ad arance nane di carta.
Otto Wilhelm Thomé: Flora von Deutschland, Österreich und der Schweiz (1885) - Permission granted to use under GFDL by Kurt Stueber. Source: www.biolib.de.Permission is granted to copy, distribute and/or modify this image under the terms of the GNU Free D I lampioncini danno colore e mettono allegria.              
Anche le foglie si fanno notare per il loro verde brillante, mettendo in risalto l’arancione.
Che fosse amante dell’ombra si deduceva per esperienza visiva, eppure stoltamente ne ho piantati i semi in una zona assolata(e per giunta nelle ore più calde), procrastinando all’infinito la messa a dimora in luogo ombreggiato.
Non tutto è perduto; mi rimane ancora una busta di semi e testardamente, anche se fuori tempo, forzerò la natura.
È cresciuta, invece, da un seme “insignificante” la pianta del garofano e un bocciolo sta già per aprirsi; è la prima volta che non ricorro alla talea, il più delle volte fallita miseramente.
passifloraInfine, non so come ci sia finito, dai cespugli del potos si è innalzato uno stelo verde-grigiastro, spinoso, dalle foglie inconfondibilmente lanceolate: è la passiflora.
Ormai è troppo tardi per trasferirla in un altro vaso, rischierei, estirpandola, di spezzare le radici, pertanto provvederò a crearle un sostegno, dove possa avviticchiarsi con tutta tranquillità.
Di che colore sarà?

4 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Selengiulia
    Lug 08, 2011 @ 20:17:00

    Ciao, se vuoi ho una pianta che mi hanno regalato per il compleanno che non riesco a far morire ma neanche a far vivere degnamente. Non so come si chiama nè di che colore dovrebbe fare i fiori.
    L'unica cosa che hanno detto è stata: "Puoi farla vivere anche tu"…parole grosse!
    Posso mandarla in vacanza lì da te??

    Seya

    Mi piace

    Rispondi

  2. melchisedec
    Lug 09, 2011 @ 08:34:00

    @Seya, le piante vogliono cura. E amore. 🙂

    Mi piace

    Rispondi

  3. Selengiulia
    Lug 09, 2011 @ 11:05:00

    ma io le do tutto l'amore di cui sono capace…è lei che non lo accetta!
    O è solo timidezza?

    Seya

    Mi piace

    Rispondi

  4. melchisedec
    Lug 09, 2011 @ 17:35:00

    @Chissà Selengiulia, talvolta può essere l'esposizione o l'angolo che le hai riservato non le giova; non è facile "capire" le piante.

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: