Auto-nomo

scansione0001Uno dall’età di 15 anni, a cui i genitori hanno concesso quasi tutto, come uscire ed entrare da casa a qualsiasi ora, a marinare abitualmente la scuola oppure ore di lezione con entrate posticipate e uscite anticipate, strategicamente organizzate con la complicità di padre e madre, ad assentarsi ad almeno uno dei compiti tri-pentamestrali per far quadrare a proprio favore la media, a recarsi a scuola con la moto o con l’auto-scarafaggio per minorenni, guidata in modo spericolato, che reazione può avere davanti a un tema d’italiano con voto cinque/decimi, scritto senza errori di morfo-sintassi, ma per il 60% fuori tema e con un linguaggio inadeguato al contesto?
 
Innanzitutto contestare.
Bene, se la contestazione riguarda la richiesta di chiarimenti in merito agli errori commessi, è sacrosanto dovere del docente illustrare, anche pedantemente e puntualmente, le falle del compito e fornire al giovane utili consigli per il compito successivo.
Invece, se la contestazione scaturisce dalla tracotanza maleducata di chi ritiene di avere subito un trattamento iniquo da parte del docente e inoltre, arrogandosi il diritto di valutare da sé l’elaborato, sta a menare il can per l’aia, stabilendo confronti con gli elaborati dei compagni, soppesando sulla bilancia errori e punti, allora è sacrosanto dovere del docente ammonirlo severamente e invitarlo, nel caso in cui lo ritenesse utile, a rivolgersi presso altra sezione della scuola o a cambiare istituto stesso nella speranza di un più equo trattamento.
Da premettere che a scuola da tempo la correzione di un compito è regolata da appositi indicatori, descrittori e punti corrispondenti e che pertanto essa non è affidata all'estro soggettivo dell'insegnante.
Nell’ipotesi seconda mi sono ritrovato io con un alunno proprio prima del ponte dei morti.
E le mie urla sono giunte finanche in corridoio, essendosi d'un tratto risvegliato in me l'hercules furens da qualche tempo sopito.
 
Oggi rientro a scuola.
Detto fatto.
 
L’allievo s’è trasferito presso altro istituto.
C’è da dire che l’istituto presso cui ha chiesto asilo è abbastanza largo di maniche.
E in città queste notizie le sanno tutti.
Padri, madri e figli.

9 thoughts on “Auto-nomo

  1. Beh, insomma, alle medie di solito se il tema è corretto si garantisce la sufficienza – almeno, molti di noi lo fanno, anche perché alle medie si deve tenere conto di tanti fattori e le tracce sono apposta a maglie larghe. Ma se alle superiori parli di quel che ti pare ignorando la traccia, anche se in italiano corretto, un cinque mi sembra una valutazione prudente e benevola, e come tale avrebbe dovuto essere accolta dal ragazzo.

    Che ha reagito in modo piuttosto sciocco, e non parliamo dei genitori.

    Molto belli i draghi dell'illustrazione ^__^

    Mi piace

  2. Beh, insomma, alle medie di solito se il tema è corretto si garantisce la sufficienza – almeno, molti di noi lo fanno, anche perché alle medie si deve tenere conto di tanti fattori e le tracce sono apposta a maglie larghe. Ma se alle superiori parli di quel che ti pare ignorando la traccia, anche se in italiano corretto, un cinque mi sembra una valutazione prudente e benevola, e come tale avrebbe dovuto essere accolta dal ragazzo.

    Che ha reagito in modo piuttosto sciocco, e non parliamo dei genitori.

    Molto belli i draghi dell'illustrazione ^__^

    Mi piace

  3. Addirittura Hercules furens?
    Da me capitava spesso che i miei compagni contestassero i voti ma bastava un'occhiataccia della mia insegnante fiorentina per calmare ogni animo e ogni voce fuoricampo. Ovviamente venivano profuse spiegazioni e compiti aggiuntivi e correttivi ma mai un eccesso che la costringesse alle urla.
    Noi, scherzando, dicevamo che non sarebbe stato un atteggiamento composto (da parte sua).

    Comunque, purtroppo alunni furbi ce ne sono sempre e sempre ce ne saranno. A questo propositi guardati "Il Club degli Imperatori" con Kevin Kline. Io ero molto scettica ma è un film bellissimo e si potrebbe quasi quasi stare con la tua descrizione.

    Seya

    Mi piace

  4. Una volta al liceo, in una versione di latino, presi un voto inferiore rispetto al mio compagno di banco, sebbene entrambi avessimo copiato la versione dalla secchiona che ci stava davanti, ma non mi è neppure passato per la testa di protestare!

    Mi piace

  5. Senza se e senza ma. Hai fatto strabene.
    Nella mia classe – e di liceo, ahimè, mica di medie! – c'erano i soliti due o tre soggetti che si lamentavano dei voti e roba simile – anche quando copiavano, o anche se secondo loro (!) avrebbero meritato di più …
    Non di rado i prof davano retta alle lamentele e intervenivano in favore loro. Mi sono sempre incazzato come una bestia! 😀

    Mente miscellanea

    Mi piace

  6. … che poi oggi ho scoperto che il virgulto è fuggito via anche a causa di altri elementi di disturbo della sua autoreferenzialità. Insomma non sono l'unico iniquo.

    Quanto ai voi, mai modificarli, a meno che ci siani sviste madornali ed eclatanti.

    Mi piace

  7. voglio la ricetta. precisa. parola per parola.
    vorrei me ne sparissero un paio, così, di getto.
    ma lo dico solo perché (non) sono un drago!
    😉

    Mi piace

  8. @Minnelisapolis, autorevolezza, chiarezza(pane al pane, senza fingimenti e paura di provocare traumi nei teneri virgulti), fermezza… non è facile, perché l'accusa frequente è "fa scappare gli alunni il prof". 

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...