Il prelievo forzoso

Due dei miei amici hanno ripulito il loro conto corrente, convertendolo in un assegno circolare da custodire gelosamente in attesa di migliori auspici.
Temono il default completo.

Esagerati loro o  troppo ingenuo io. 

19 thoughts on “Il prelievo forzoso

  1. Ma per favore, non cominciamo a fare/dire min….te ! (non tu, Mel !)

    Ieri mattina un tizio alla radio (radio3, lettura e commenti) incazzatissimo, quasi urlando, diceva che aveva fatto la stessa cosa, perchè Amato nel '92 da un giorno all'altro gli aveva prelevato il 10% del conto corrente, e siccome gli avevano accreditato quel giorno 10 milioni di un prestito, ci aveva subito rimesso una milionata.
    Per non essere frainteso, ricordo a tutti che Amato fece prelevare lo 0.3 % delle disponibilità sui CC bancari, e passò per questo per un ladrone, anche se con l'insieme delle sue misure, salvò l'italia dal default.

    Ricordo inoltre che il fondo interbancario garantisce i depositi dei correntisti privati fino a più di 100000 Euri, non ricordo la cifra esatta, in caso di insolvenza degli istituti.
    I tuoi amici o sono scemi, o sono moolto ricchi, e vorrei capire come pensano di dormire tranquilli con un assegno circolare da Xmila Euri sotto il cuscino : si meriterebbero la visita della Banda Bassotti, secondo me.

    Comunque, anche se siamo nelle mani di chi sappiamo, stiamo un po' calmini, per favore.

    Anonimo Sq

    Mi piace

  2. Beh, ma i bancari e i banchieri sono i primi a sapere che squali essi medesimi sono! Mio nonno (che è stato amministratore delegato di una banca di un certo peso per molti anni) raccomandava sempre a noi nipoti di investire in sterline d'oro! 😉

    Mi piace

  3. @ povna :

    Io suggerisco, tra i metalli preziosi, non l'oro ma il platino o addirittura il rodio : essendo assolutamente indispensabili ai processi industriali chimici, godono di un prezzo sempre elevato e mantengono più sicuramente il loro valore dell'oro, soggetto a molte speculazioni e oscillazioni di prezzo.

    Ma non saprei dove si comprino e/o vendano…probabilmente alla borsa di Londra o di Chicago…

    Anonimo SQ

    Mi piace

  4. @Anonimo SQ: Perché non il Rutenio o il Palladio? Oppure il Lutezio??? Fra l'altro, il Palladio (Pd) nella politica della tavola periodica potrebbe essere l'antagonista dell'Antimonio (Sb)… battute da demente pseudo-tirocinante chimico… Un saluto a tutti! MC

    Mi piace

  5. Beh, se volete, visto che purtroppo sono morti, vi organizzo una seduta spiritica con mio nonno, Mattioli e Cuccia, così spiegate loro le vostre chimiche ragioni… 😉

    Mi piace

  6. Bravi chimici! E poi dicono che lo scienziato non è uomo di spirito! 

    Ricordate quella versione dal latino che tutti abbiamo , prima o poi,  tradotto? 

    Un filosofo greco viaggiava sulla  nave che lo riportava in patria. Con lui, sulla nave , si trovava un ricco mercante che continuava a vantare le sue ricchezze e i suoi possedimenti. E il filosofo, con pazienza , lo ascoltava. Proprio in prossimità del porto, scoppia una terribile tempesta, che squassa la nave e la manda in pezzi. Allora il filosofo si rivolge al ricco mercante e gli chiede:"Sapete nuotare"?
    "No , risponde colui, terrorizzato. 
    "Oh , infelice, risponde il filosofo, possedete tutto ma non l'unica cosa che può salvarvi"! 

    E così dicendo , si getta tra le onde e si mette a nuotare per raggiungere la terra . 

    Mi piace

  7. @ Melchisedec: Lutezio non è un nuovo santo… è un elemento chimico il cui nome deriva da quello che anticamente designava l'attuale Parigi, un tempo chiamata Lutetia… studiare greco e latino serve, anche agli scienziati (che però devono studiare tante altre cose…).

    Saluti

    MC

    Mi piace

  8. @melchisedec: una battuta che ho molto apprezzato… anche perché mi ha dato l'occasione per ricordare che uno scienziato "serio" (se ne esistono) è un "uomo di cultura" (virgoletto, perché dovremmo discutere sul significato dell'espressione) al pari del letterato o del giurista o di tante altre categorie. E dovrebbero essere gli stessi "scienziati" a ricordarsene ogni tanto…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...