Miserabile

Miserabile.
Fino a qualche anno fa gli ottantenni ne facevano largo uso, quando si trattava di manifestare disapprovazione, mista a disprezzo, per chi si fosse macchiato di una colpa considerata disonorevole.
Lo usavano altresì, sempre i cari vecchi, per tacciare qualcuno di taccagneria e grettezza d’animo.
Oggi leggeremmo l’aggettivo “miserabile” soltanto in qualche vecchia pagina antologica, perché di vecchio sono rimaste soltanto loro.
Tuttavia proprio oggi, mentre trattenevo dentro di me lo sdegno e l’ira cercando in un nanosecondo un aggettivo gravoso e che al contempo non costituisse occasione per un contenzioso civile, “miserabile” m’è scappato dalla bocca con una scansione sillabica da suscitare invidia al più bravo degli attori.
L’ho scandito con godimento, mentre l’interlocutore, muto e dubbioso se “miserabile” costituisse motivo di offesa per lui o esternazione moralistica di me che parlavo, se l’è assorbito come spugna su cui si versa dell’acqua.
L’ho scandito, e intercalato più volte al discorso razionale, con flemma e a tono basso.

Non sapendo opporre argomentazioni valide alla mia protesta, il giovanotto di un call center mi ha chiesto di attendere al telefono, ma dopo qualche secondo ha riagganciato.

Non solo miserabile, lui e la holding che gli dà pane da mangiare, ma anche vile.

7 thoughts on “Miserabile

  1. Non è che stai invecchiando e cominci a parlare come i vecchi? Scherzo. A volte te lo tirano fuori, soprattutto se c’è di mezzo un operatore di call center (ieri “miserabile” lo avrei detto volentieri a un maleducato di wind infostrada!).

    Mi piace

  2. Non parlarmi degli orridi call center! Più volte ho perso le staffe, mandandoli al diavolo. E anche quando attendo pazientemente, la linea che cade è una costante, e non capisco mai se e in che misura facciano apposta.
    Quanto al termine “miserabile”, quando lessi l’omonimo romanzo mi chiesi se era un termine con accezione negativa o neutra. In inglese ad esempio (si scrive uguale) il significato è “molto triste, disperato”.

    Mi piace

  3. Caro Mel, ricordo abbastanza bene una e-mail in risposta ad un nostro “anziano” ed esperto rappresentante che non sapeva se dar credito o meno ad un nuovo potenziale cliente.
    Più o meno:
    “Vedi Franco, in questo paese ormai derelitto alla mercé di avventurieri e miserabili, nessuno meglio di te nel tuo territorio può dar fiducia ad un cliente che non ha storico e non offre alcuna garanzia”.
    Il tutto si risolse poi con pagamento anticipato, anche se non so quale sia stata l’effettiva valenza dei termini adoperati. Però posso sempre chiedere…
    Per il resto, porta pazienza Prof. – io con i call center mi sono inventato una tiritera che non sto qui a riportare. Dico solo che basta riferire di non aver possibilità effettiva per l’acquisto di beni o servizi, anche se ho capito che il tuo caso è differente.

    Mi piace

  4. ti hanno fatto proprio infuriare! Sai che puoi disporre che non ti importunino più con la pubblicità telefonica? .. Una volta io mi misi a litigare con una dell’Enel-energia che mi raccontava frottole e alla fine io aspettavo che riattaccasse per avere il suo numero di matricola e lei non voleva riattaccare. Alla fine si scusò con me e mi risolse il problema.. dico io..non poteva pensarci prima di farmi infuriare?..
    Buonanotte Mel

    Mi piace

  5. Si tratta di un caso capitato a mio padre e dell’abbonamento a una tv a pagamento.
    Le bollette pagate, eppure la linea è stata interrotta.
    Protestiamo al telefono, due fax con copia dei pagamenti effettuati, ci viene detto che un team si riunirà per decidere che fare dal momento che un bollettino è stato pagato con le poste private e non con poste italiane. Il loro sistema accetta soltanto o bonifico o bollettino postale. Chiamo dopo 48 ore e mi bloccano la chiamata diretta con l’operatore, mentre sono costretto a sentire da una voce-guida che i pagamenti non sono stati effettuati, o meglio che ne manca uno(30 euro).
    Infuriatomi, verso ai ladri con Sisal 30 euro.
    La linea viene riattivata e anche la chiamata con l’operatore, che ho polverizzato proprio con l’aggettivo Miserabile, riferito non a lui, ma ai ladri.
    Ecco quello che è successo.
    La verità è un’altra: hanno convertito l’abbonamento da bimestrale in mensile.
    Avrebbero dovuto dircelo, o no?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...