Anticamera


La puntualità, si sa, non è un valore per noi italiani; se poi si è anche siciliani, i tempi di attesa per una riunione, per esempio, diventano biblici.
Così ieri mi sono ritrovato a fare anticamera, per circa quaranta minuti, con un gruppo di giovani studiose, con un’età media di 35 anni circa.
Laureate, specializzate, formate e in preda a una “nevrolalia” sfrenata.
Prima dell’incontro si sono sfiorati argomenti vari, dal tempo al traffico, dall’organizzazione alle problematiche da sviscerare tutti insieme.
Com’è mio solito, me ne sono stato muto, sprofondato su una poltroncina, godendomi in quel frangente la siesta che avrei voluto vivere in ben altro confortevole luogo.
C’è poi che detesto fare salotto.
Me ne sono stato muto, ma osservando.
E non m’è sfuggito che le dottoresse, mentre intrecciavano parole e discorsi, quasi a turno, si lisciavano la “pancia” ora con l’una, ora con l’altra mano.
Un’azione ripetuta più di una volta che ha attirato la mia attenzione.
Ma si trattava di “pancia”?
A me le dottoresse sono apparse scheletriche, pallide, denutrite, asteniche e profondamente tristi con sorrisetti di circostanza che tradivano un mal celato disagio con se stesse.
Se mi fosse stato possibile, avrei detto loro di non lisciarsi la pancia con la mano, perché già era a tutti manifesto che di pancia non c’era neanche l’ombra.
E che sarebbe stato loro utile, prima di occuparsi del disagio altrui, di provvedere al loro.
Ma sarei stato troppo cattivo e villano.

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Ilaria
    Feb 11, 2012 @ 10:59:54

    Eh bén bén, erano tutte smorte, tristi e scheletriche uguali, queste dottoresse? E tutte che si lisciavano la pancia (per essere sexy o perché fameliche)? Che incubo! 😉 Hai dipinto un quadretto tremendo, Mel, col tuo modo pungente che rende vivida la scena! Mi sembra quasi di vederti (anche se a dire il vero non so come sei fatto) sprofondato su quella poltrona muto e col tuo sguardo scrutatore (se qualcuna di quelle dottoresse ha un blog chissà come ti avrà descritto!). Comunque non esistono solo studiose tristanzuole, te lo assicuro! 🙂

    Mi piace

    Rispondi

  2. melchisedec
    Feb 11, 2012 @ 15:47:25

    @Lo so, Ilaria. Ciò vale anche per i maschietti. 🙂

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...