Quello che un insegnante non deve fare


In queste ore c’è poco da scherzare, ma certi episodi hanno il merito di alleggerire un po’ l’aria pesante, che spira dalla catastrofe antropico-naturale dell’Emilia Romagna.

L’altra mattina una collega, che naviga da trenta anni nel mare sempre in burrasca della scuola italiana, s’è presentata, trafelata, in sala-comandi per un je m’accuse sincero sincero.
A me e all’altra collaboratrice stavano cascando giù le mandibole per lo stupore.

La collega ha interrogato due studenti di primo anno.
E sottolineo primo anno.
A uno ha assegnato 5, all’altro, grazie anche all’impegno indefesso, 7.
Terminata l’ora, il ragazzo con il 5 è uscito dall’aula, inveendo contro la prof. e accusandola di essere stata iniqua nella valutazione.
Al che la collega, di trentennale esperienza, ma molto ingenua, colpita da un momento di debolezza(è una donna dolcissima, una signora d’altri tempi), ha abbassato il voto del beneficiato da 7 a 5, ristabilendo, a suo modo, l’ordine delle cose.
Dopo venti minuti la genitrice del diminuito, avvertita tempestivamente via cellulare, s’è materializzata a scuola* per conferire con la povera collega, apostrofandola con non belle espressioni.

Ora, cara collega dall’esperienza trentennale, tu ci vieni a chiedere consiglio su come agire, quando dovresti essere tu maestra di moniti e consigli?

*Il custode è stato, chiaramente, cazziato a dovere, per avere consentito alla vipera a due teste l’ingresso a scuola senza previo appuntamento con la professoressa.
Troppo buona e debole debole.

12 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. ornella
    Mag 30, 2012 @ 07:48:15

    I voti non si cambiano, MAI , a meno che non ci si accorga di aver tralasciato di correggere un errore grave ( in un compito scritto, per esempio ) . Ma anche in questo caso, se l’omissione è dell’insegnante , io sarei propensa per un compromesso: caliamo mezzo voto, al massimo, non certamente due. Mai cedere, mi insegnò un collega quando ero alle prime armi.

    Mi piace

    Rispondi

  2. laGattaGennara
    Mag 30, 2012 @ 09:04:17

    Sai che ieri una collega, non una signora d’altri tempi come dici tu, ma con un gran cuore lo stesso mi ha confessato di essersi lasciata andare al pianto vedendo piangere disperatamente un ragazzo che aveva preso l’ennesima insufficienza di maggio? Non lo so, la fragilità entra nelle scuole insieme a noi. Abbiamo bisogno di riposo e soprattutto di coesione.

    Mi piace

    Rispondi

  3. pensierini
    Mag 30, 2012 @ 09:50:43

    Mah, anche a me è capitato di sbagliare a calcolare i voti dello scritto: se erano a vantaggio dello studente li ho modificati con tante scuse, se no, li ho lasciati com’erano, riconoscendo e premiando l’onestà di chi li aveva segnalati. Tutto questo, con grande tranquillità. Invece i voti orali difficilmente li modifico, diciamo quasi mai.

    Mi piace

    Rispondi

  4. lanoisette
    Mag 30, 2012 @ 14:31:44

    resistere, resistere, resistere…

    Mi piace

    Rispondi

  5. melchisedec
    Mag 30, 2012 @ 16:22:29

    @Ornella, Pensierini, è vero: può succedere che uno scritto sia sottoposto a revisione di voto. L’orale no, a meno che un docente non dia di testa.

    @Addirittura, LaGatta! Riposo a breve e coesione, che manca.

    @Sempre, Lanoisette!

    Mi piace

    Rispondi

  6. 'povna
    Mag 30, 2012 @ 17:56:46

    Come si fa ad avere coesione con certa gente???
    Anche io, come Pens: all’orale non cambio mai, e rispondo alla richiesta: “ancora una domanda per alzare il voto” con il sempre immortale: “Non siamo al telequiz”. Allo scritto, appunto come Pens, esorto a dirmi se ci sono errori di correzione. Se sono a favore dell’alunno alzo, altrimenti no. Perché mi interessa più che capiscano l’errore. Dopo un po’ sono loro stessi che mi dicono: “Prof, deve abbassarlo, me lo merito”. Il tutto sta a conquistare la fiducia.

    Mi piace

    Rispondi

  7. Ilaria
    Mag 30, 2012 @ 19:04:06

    Avrà anche una trentennale esperienza ma credo abbia fatto un errore da “matricola” ad abbassare il voto di un orale in quel modo… Se fossi stato il “beneficiato” non avrei chiamato la mamma ma accipicchia se mi sarei arrabbiata! Ma tu cosa le hai detto per aiutarla, Mel?

    Mi piace

    Rispondi

  8. rose
    Mag 31, 2012 @ 04:36:29

    Cambiare il voto dopo una protesta non mi sembra corretto, d’altra parte anche assegnare un 7 pe run impegno costante ma infruttuoso non so se funzioni… Brutta anche l’incursione della mamma, da non ripetere… Mah… non è una bellissima situazione

    Mi piace

    Rispondi

  9. melchisedec
    Mag 31, 2012 @ 05:50:03

    @Povna, concordo.

    @Ilaria, le ho detto perché ha sbagliato. Era mortificata.

    @Spinosa, oserei dire, Rose.

    Mi piace

    Rispondi

  10. Amedeo
    Mag 31, 2012 @ 17:12:12

    Sì, non mi pare un buon comportamento.
    Capisco la buona fede, ma andava ripresa. Non è mai tardi per imparare a fare meglio.

    La madre? Aia.
    Ma, del resto, io ero abituato alla mamma di una mia collega di liceo che veniva una volta al mese a riprendere i docenti per aver messo un brutto voto alla figlia – una che, diciamocela, era una capra, non studiava mai, non ci metteva un minimo di impegno e in basso, sul foglio del compito, era solita scrivere: “MI scusi, oggi non mi sentivo bene, fatrò meglio la prossima volta”. -.-“

    Mi piace

    Rispondi

  11. melchisedec
    Giu 01, 2012 @ 04:31:01

    @Amedeo, periodicamente succede che qualche genitore si presenti a scuola per piantare grane. Muro di gomma. A meno che non abbiano ragione.

    Mi piace

    Rispondi

  12. ildiariodimurasaki
    Giu 01, 2012 @ 07:19:56

    Siamo stanchi, ci ha ragione la Gatta. Questi sono errori che si fanno quando le barriere protettive si sono logorate. Errori da fine anno. Almeno, mi auguro ^__^
    Però, ecco, magari mi sbaglio con i prezzi del supermercato, ma… si può abbassare legalmente un voto già comunicato? Mi vien da die di no. Alzarlo mi sembra già molto meno orripilante.

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: