120 di cortesia

Ho appena fatto una buona spesa: un router che mi permetterà di connettermi a internet da ogni angolo della mia casa, che si estende su due piani.
In un centro commerciale avrei speso di meno, ma chi sarebbe stato disposto a spacchettare la confezione, configurare lo strumento e spiegarmi ogni minimo dettaglio?
Nessuno.
Una settimana fa, presso un centro commerciale, ho attesa 40 minuti per avere un’informazione su un lettore mp3. E l’impiegata inorridiva a ogni mia richiesta di spiegazione, guardandomi con l’aria di chi crede di avere davanti un microcefalo.
Così mi sono rivolto a un esperto di informatica, 120 chili di grasso, intelligenza e cortesia, che gestisce un piccolo, ma fornito esercizio commerciale nel mio centro.
Mi ha anche lasciato il suo cellulare per ogni mio dubbio.
In 20 minuti il router è stato configurato e attivato.
Finalmente potrò adoperare a casa anche il portatile piccino piccino, ma utile utile.
Più di ciò si può pretendere altro?

10 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. 'povna
    Set 28, 2012 @ 21:55:27

    Lunga vita al router, dunque (per la mia modesta dimora in viale dei Ciliegi quello standard è più che sufficiente!).

    (una curiosità: perché ripeti due volte la grossezza del tipo?! è così ampio da parere di 240 kg? 😉 ).

    Mi piace

    Rispondi

  2. blue
    Set 28, 2012 @ 22:01:28

    Sono del parere che questi negozi a portata di umano siano una manna dal cielo….nei centri commerciali ci si sente veramente fuori posto…o meglio nessuno ti presta quell’attenzione che merita un consumatore.

    🙂

    Mi piace

    Rispondi

  3. melchisedec
    Set 28, 2012 @ 22:07:14

    @Povna, refuso, frutto di fretta. 🙂

    @Si, Blue, non c’è dubbio. 🙂

    Mi piace

    Rispondi

  4. Anonimo
    Set 28, 2012 @ 23:50:22

    Tutti son capaci di vendere i prodotti. Vendere un servizio, è un’ altra cosa.
    Bisognerebbe spiegarlo ai signori che ci obbligano al CONSIP…

    Anonimo SQ

    Mi piace

    Rispondi

  5. Raymond
    Set 29, 2012 @ 12:22:58

    Son completamente d’accordo con l’ultimo commento del signore Anonimo. Anche qua se riusciamo a prendere appena qualche cliente in più per “sopravvivere” è perchè gli dai materiale, servizio e assistenza tecnica. Non solo il “mattone” … ma anche il legante e la procedura di corretta installazione. Ed’è importante.
    Ho un router molto simile al tuo, a volte, raramente meglio dire, col portatile ho visto la freccetta del puntatore impazzire e andarsene per i fatti suoi. Non preoccuparti se ti capita … è solo sovraccarico temporaneo … o perlomeno così m’hanno spiegato.

    Mi piace

    Rispondi

  6. Ilaria
    Set 29, 2012 @ 14:42:42

    Cos’è il CONSIP?
    Per il discorso del post, anch’io faccio come te, Mel. Per le “cose tecnologiche” mi rivolgo sempre a un negozio di fiducia. Spendi un po’ di più (per il servizio, appunto) ma almeno vai sul sicuro.

    Mi piace

    Rispondi

  7. pensierini
    Set 29, 2012 @ 17:05:19

    Io, al contrario, mi sono fatta abbindolare come un’oca da un centro commerciale per la stampante/scanner in super-extra-offerta, col bel risultato che costei stampa ma non scansiona. Che fare, per rifornirmi delle paginate di esercizi supplementari che devo mandare ai pargoli? Dovrò rivolgermi al tecnico di fiducia del negozietto, con tante scuse per non averla acquistata da loro. Sigh 😦

    Mi piace

    Rispondi

  8. melchisedec
    Set 29, 2012 @ 18:16:26

    @Concordo, Anonimo.

    @Ok, Ray! Grazie! Spero non capiti.

    @Non c’è dubbio, Ilaria. Ieri il tecnico mi ha chiamato alle 22 per informarsi se tutto andava bene. Wonderful!

    @Anch’io, Pensierini, ci casco come un babbeo. Una tantum.

    Mi piace

    Rispondi

  9. laGattaGennara
    Ott 01, 2012 @ 20:14:54

    Scusa il ritardo ma l’argomento mi piace molto. Ho fatto la stessa scelta per i nuovo tivù. Senza prezzo vederti arrivare il ragazzo in tuta che mi consegna lo scatolone e sta in casa a spiegarmi a modino le funzioni dell’apparecchio. E poi mi dice quando la vuoi attaccare la muro, torno. E il mio disamore per i grossi centri e il rimpianto dei negozi sotto casa (qui non ce ne sono proprio più), insomma queste cose qui, dal tuo post.

    Mi piace

    Rispondi

  10. melchisedec
    Ott 02, 2012 @ 14:51:34

    Meglio così, LaGattaGennara. Almeno uno ha un interlocutore-persona davanti e non un robot mascherato da persona. 🙂

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: