Libera la domenica!

https://i2.wp.com/www.liberaladomenica.it/wp-content/uploads/2012/11/home.jpg

Qui qualche informazione in più.

13 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. kappadue72
    Dic 02, 2012 @ 12:30:06

    Questa dovrebbe essere una iniziativa che la chiesa potrebbe sostenere con molta forza, magari con la motivazione che almeno un giorno alla settimana vada dedicato alla famiglia (alla quale dice di essere molto interessata) e a Dio ( del quale pensa di essere referente in terra)… ma sono molto più interessati ai preservativi!

    Mi piace

    Rispondi

  2. lanoisette
    Dic 02, 2012 @ 13:18:51

    io sono d’accordissimo (per motivi che non c’entrano nulla con quelli della chiesa)

    Mi piace

    Rispondi

  3. melchisedec
    Dic 02, 2012 @ 14:01:41

    L’iniziativa è stata promossa da Confesercenti e Federstrade con il sostegno della CEI. Quindi, Kappadue e Lanoisette, la Chiesa dovrebbe avere parte attiva. Mi pare un’iniziativa saggia. Spesso mi è capitato di scambiare qualche battuta con i cassieri, che lamentano anche il dovere essere impegnati durante le domeniche e le feste cristiane. Per un cristiano la domenica è sacra.Ma, a prescindere dalla religione, è sotto gli occhi di tutti che la domenica è il giorno del riposo: non c’è scuola, gli uffici sono chiusi ed è più semplice stare insieme a chi si ama(non necessariamente inserito in una famiglia cristiana).
    Poi ci sono anche motivi economici, come evidenziano le associazioni degli esercenti.
    E ragioni umane e “filosofiche”.
    Come politiche, d’altro canto.

    Mi piace

    Rispondi

  4. rosenuovomondo
    Dic 02, 2012 @ 15:36:01

    Io credo che dovrebbe esserci la possibilità dell’apertura domenicale, magari non l’obbligo. Certo io per esempio oggi vado a comprare una lavatrice perchè per me e mio marito la domenica è l’unico giorno in cui possiamo fare le cose insieme, lui lavora anche al sabato, spesso.. per cui questa per me è una possibilità.

    Mi piace

    Rispondi

  5. 'povna
    Dic 02, 2012 @ 18:13:03

    D’accordo con Rose. Nessun obbligo, ma possibilità sì. La domenica, peraltro, tengono aperti anche tutti quegli operatori del turismo (musei, siti di interesse, indotti a essi legati come ristoranti etc): non si vede perché non dovrebbe essere possibile poter scegliere di tenere aperti luoghi legati alla vita quotidiana e normale.

    Mi piace

    Rispondi

  6. Ilaria
    Dic 02, 2012 @ 19:35:13

    Sono contraria all’apertura domenicale di negozi e supermercati, anche se i grandi centri commerciali è da anni che aprono la domenica (almeno qui da me); più recentemente si sono aggiunti i supermercati. Anche se mi manca qualcosa in casa, se è domenica sto senza e non vado a comprarla (come peraltro si è sempre fatto). Perché se tu, Rose, puoi avere solo la domenica per andare a comprare la lavatrice con tuo marito, la commessa che te la vende non ha neanche quella. Una sola volta sono andata al supermercato di domenica e il commesso, mentre mi passava le cose alla cassa, era al telefono con sua moglie che gli passava i figli piccoli per salutarli. Lui, a causa del lavoro di domenica, non poteva pranzare con loro neanche quel giorno… e ci stava male. Sinceramente penso che abbiamo sei giorni su sette per acquistare cose, e nei grandi centri commerciali anche 7 su 7, non capisco davvero a che pro tenere i negozi aperti anche la domenica. Per di più in tempo di crisi. E sapete il “bello”? Quando passo davanti ai supermercati la domenica, li vedo sempre mezzi vuoti. Perché le persone magari la domenica preferiscono evitare di perdere tempo in fila alla cassa. Quindi alla fine mi chiedo anche se tenerli aperti in quel giorno non sia più un costo che un vantaggio.

    Mi piace

    Rispondi

  7. ellegio
    Dic 02, 2012 @ 20:52:36

    Io non ci vedo nulla di male. Sarà perché a casa mia la domenica spesso si lavora. Io dedico sempre la domenica pomeriggio e la sera alla scuola, mio marito spesso è in turno. Certo, io sono libera il sabato e potrei organizzarmi diversamente, ma forse anche tra che lavora in un negozio c’è chi sarebbe contento di un giorno di libertà infrasettimanale. La domenica non lavorano solo gli operatori turistici, lavorano anche i dipendenti del settore dei trasporti, i dipendenti ospedalieri…

    Mi piace

    Rispondi

    • melchisedec
      Dic 02, 2012 @ 21:19:00

      Trasporti, ospedali, caserme sono necessari, mentre a me pare che gli esercizi aperti anche durante le feste siano un segno della tendenza a commercializzare tutto, anche il giorno di riposo per chi lo vive di domenica.Ecco la mia ottica!

      Mi piace

      Rispondi

  8. 'povna
    Dic 02, 2012 @ 21:30:02

    Mel, era per questo che non avevo incluso i trasporti etc, ma il turismo: perché io possa festeggiare la domenica di riposo, c’è chi lavora per me in maniera non necessaria. Quanto alla tutela: se ci sono lavoratori che sono disposti a lavorare la domenica invece che un altro giorno, non vedo il problema! (E, ti assicuro, ci sono!).

    Mi piace

    Rispondi

  9. melchisedec
    Dic 03, 2012 @ 06:37:35

    Resto perplesso; è molto triste veder girovagare per i centri commerciali genitori e bambini soltanto per trascorrere un po’ di tempo libero. Momento altamente non educativo per i piccoli: il tempo libero si inscrive in una cornice commerciale.

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: