Le ultime ore

Ho contato le ore che mi separavano dall’attimo in cui avrei messo piede fuori dalla scuola, marcando con questo semplice atto l’inizio delle vacanze; l’orario ridotto mi ha certamente agevolato. Stamani ho concluso le verifiche di storia in una classe e assegnato delle letture in altre, chiarendo tempi, a gennaio inoltrato, e consegne specifiche, che gli alunni saranno comunque “costretti” a portare a termine pena il naufragio degli scritti di gennaio. Non ho formulato auguri natalizi, ma in compenso ho sorteggiato tre libri nelle classi in cui insegno italiano; i ragazzi non se l’aspettavano e qualcuno si è visibilmente emozionato. Non sono insegnante da smancerie e bacetti d’occasione neanche con i colleghi, perciò ho evitato con cura la sala-professori, dove il vocio gallinaceo era stellare. Nonostante ciò, ho ricevuto dei doni: un libro e due saponette “naturali”. Come già preannunciato, non ho finora acquistato nessun regalo di natale, mentre a pochissimi ho donato dei dolci di natale, i buccellati, che qualche giorno fa mi hanno impegnato un pomeriggio intero.

5 pensieri su “Le ultime ore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...