Furente

Stamani mi si è incorporato lo spirito dell’Hercules furens.
Con classe, però.
Avrei voluto proporre ad alcuni miei allievi un bell’incontro tra storia romana e antologia latina, ma, entrato in classe, i furbi, per scongiurare un’eventuale interrogazione in storia, cosa che peraltro non rientrava nei progetti didattici della giornata, hanno elencato una serie di dubbi, inconsistenti, sulla lezione di storia che avrebbero dovuto studiare, accampando come scusa la mia eccessiva celerità durante la spiegazione dell’ultimo paragrafo. Insomma, per farla breve, chiedevano i dubbiosi che diradassi le nebbie dell’inconcluso paragrafo.
A questo punto, in procinto di perdere la calma, pur conscio del fatto che la richiesta fosse pretestuosa, ho contato fino a 20, ho strappato seraficamente in piccoli frammenti le fotocopie contenenti la poesia che avrei voluto spiegare, motivando il gesto, e ho ri-spiegato l’ultimo paragrafo.
La splendida poesia che m’era proposto di affiancare alla lezione di storia se la possono scordare, perché non la proporrò mai più.
Almeno a siffatta masnada di avventurieri della conoscenza.

6 thoughts on “Furente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...