Pino beato

pietre_vive_300Gli insegnanti di religione del mio liceo si stanno mobilitando in vista della beatificazione di don Pino Puglisi, infatti hanno chiesto al DS l’autorizzazione a condurre almeno due classi allo stadio di Palermo, perché possano partecipare il 25 maggio alla cerimonia religiosa. Me ne parlava stamattina il collega-organizzatore e mi ha stupito assai che il secondo docente accompagnatore non sia tra quelli impegnati 365/365 nella lotta antimafia; anzi tali colleghi sembrano ignorare appositamente l’evento. Per questi ultimi Pino Puglisi rimane sempre e soltanto “un prete”. Che sia stato assassinato dalla mafia per loro conta assai poco. Perciò andranno allo stadio l’organizzatore(insegnante di religione) e una collega pensionanda, che ha conosciuto padre Puglisi personalmente.

L’ennesima riprova dell’Italietta miope che siamo.

8 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. 'povna
    Apr 19, 2013 @ 22:11:21

    Italietta, già. Troppo spesso. Ahimé (non parliamo, in questi giorni, di miopia, sigh).

    Mi piace

    Rispondi

  2. Billy Hunt (@BillyHunt69)
    Apr 19, 2013 @ 22:57:26

    è difficile considerarli allora impegnati contro la mafia, forse lo pensano solo loro … e magari ci credono pure.

    Mi piace

    Rispondi

  3. ildiariodimurasaki
    Apr 20, 2013 @ 15:59:37

    In questi giorni, esempi di miopia non ne mancano. E anche di occasioni perse.

    Mi piace

    Rispondi

  4. melchisedec
    Apr 20, 2013 @ 17:14:27

    @Capisco, Murasaki e Povna, a cosa alludete e concordo.

    @Billy, può essere. Autoreferenziali.

    Mi piace

    Rispondi

  5. Ilaria
    Apr 22, 2013 @ 19:39:08

    Che triste cosa. Quando cambierà questo Paese non lo so. Tra questo post e i recenti fatti nazionali dire che sono avvilita è ben poco. Mah, teniamo duro, anche leggere i tuoi post sempre così civili è una piccola oasi di sollievo.

    Mi piace

    Rispondi

  6. melchisedec
    Apr 25, 2013 @ 20:03:09

    Grazie, Ilaria!

    Mi piace

    Rispondi

  7. lanoisette
    Apr 26, 2013 @ 11:30:52

    io credo che Don Puglisi sia stato un grande esempio di senso civico e lotta alla mafia. però la causa di beatificazione è cosa religiosa, e per quanto la morte di Don Puglisi sia stata riconosciuta il “martirio per fede”, la beatificazione avviene solo in presenza di un miracolo. e il miracolo è oggetto di fede e non d’altro. quindi, posso capire la perplessità di alcuni tuoi colleghi nel mescolare i due piani, quello religioso e quello civile.

    Mi piace

    Rispondi

  8. melchisedec
    Apr 26, 2013 @ 16:35:50

    @Lanoisette, io non li capisco invece. Può anche succedere che civile e religioso s’incontrino. Ma ciascuno tira acqua al proprio mulino.

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: