Fiori e immaginario

Nel giardino delle monache ho rubato un po’ di bellezza.

La rosa thea con striature sanguigne

Le ultime violacciocche

La margherita rosata con coccinelle

La rosa elica

Il giaggiolo maschera africana

Nascosta come una monaca

La calla popolata

5 thoughts on “Fiori e immaginario

  1. A quanto vedo le monache nascondono le loro gioie finché qualcuno non le va a trovare, poi si scoprono queste meraviglie naturali. Io Mel non avevo mai visto una rosa elica fino ad oggi… e mi ricorda le migliori girandole di carta. Le calle sono “spudorate” invece anche qua, ampiamente beccate in altra locazione ad accogliere microfauna con una certe compiacenza. Con o senza monache a chiedere “preventiva” indulgenza per esse :-)))
    Bravissimo anche tu a scattare.
    Ray

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...