Canarinicidio

cana… e mi è toccato pure ripulire le gabbie dei canarini, che fetevano di pollaio dopo più di dieci giorni di assenza forzata di mio padre. Ho dovuto necessariamente usare dei guanti di lattice per almeno sganciare la griglia inferiore e liberarla poi dalle concrezioni con una spazzola, le cui setole sono durissime. Ma non è mancata la sorpresa. Un canarino, di una recente nidiata, è stato soppresso dal padre; l’ho rinvenuto in un angolo della gabbia, morto, credo, da un giorno. Ancora amaramente ho constatato che un altro canarino, fratello del deceduto, è quasi del tutto rapato e spelacchiato ed evidenti sono  i segni delle beccate del padre sulla testolina. Così ho deciso di separarli. Canarina, che tanto per cambiare è accovacciata su quattro uova nel nido, è rimasta con il marito-infanticida, mentre i due piccoli superstiti sono stati trasferiti in una piccola gabbia. Sembrano sufficientemente autonomi per nutrirsi da soli; li ho riforniti di pastoncino e becchime e ho sistemato la gabbietta accanto a quella dei genitori, perché così non si sentano soli. Ho concluso il servizio, mostrando a mio padre la gabbietta ripulita con soltanto due piccoli canarini. Ha così scoperto che uno di essi è morto, ma la gioia provata nel vedere i due vivi gli ha fatto subito scordare il dolore per il morticino.

4 thoughts on “Canarinicidio

  1. durante il viaggio di nozze in Namibia io e il Benza abbiamo visto la colonia di leoni marini di Cape Cross: tra fochini schiacciati dal peso degli adulti, fochini rifiutati dalle madri e morenti di fame e altre amenità simili, ti assicuro che la poesia della “naturalità” lascia spazio all’arido vero darwinista.

    Mi piace

  2. Oh… non sapevo che questo genere di infanticidi potesse avvenire anche tra i canarini… lo sapevo di altri animali, per es. le chiocciole (in quel caso sono le madri a mangiare le uova). Bentornato Mel 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...