Sciabole e gamberetti

Stamani non mi sono fatto scappare di mano dei freschissimi tranci di Lepidopus caudatus, altrimenti detto “spatola” o “sciabola”, e cinque etti di gamberetti, che il pescivendolo di fiducia ha sgusciato con le sue mani. trichiuridi_01

Rosolati aglio, a spicchi, e cipolla, grattugiata, ho fatto insaporire la spatola a dadini e i gamberetti per dieci minuti, poi li ho innaffiati con mezzo bicchiere di vino bianco secco e fatti cuocere per altri dieci. A mezza sfumatura di vino, ho versato circa 50 grammi di polpa di san marzano(ecco a che servono le conserve estive!)e al fuoco per 15 minuti. A cottura ultimata prezzemolo triturato a pioggia, pepe nero. Evitare, invece, il sale! Per la pasta fusilli di farina integrale.

I tranci rimasti, spennellati superficialmente con olio d’oliva e impanati con pan grattato e origano, sono finiti su una teglia, con l’immancabile carta da forno, e cotti per 25 minuti a fiamma bassa. A tavola è necessario irrorarli con limone e un cucchiaio d’olio. Per le bocche forti tritata di aglio e menta.

8 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. pensierini
    Ott 12, 2013 @ 17:06:30

    Quel pesce, la spatola, è lucidissimo e del colore dell’argento? Se è quello, l’ho visto sui banchi delle pescherie di Milazzo, insieme a pesci spada giganti e ad altre meraviglie luccicanti e freschissime. Che spettacolo, per gli occhi e, successivamente, per il palato.

    Mi piace

    Rispondi

  2. melchisedec
    Ott 13, 2013 @ 07:57:28

    Sì, sì, Pensierini, è proprio argenteo. Al palato è delizioso, leggero a livello digestivo. Si può anche infarinare e friggere e, successivamente, condirlo con una cipollata in agrodolce.

    Mi piace

    Rispondi

  3. 'povna
    Ott 13, 2013 @ 12:37:15

    Mi ispira la versione in bianco, senza salsa (ma io il pesce lo preferisco quasi tutto, in bianco). Buono, comunque.

    Mi piace

    Rispondi

  4. melchisedec
    Ott 13, 2013 @ 15:24:23

    La ricetta prescrive la polpa, Povna, ma va bene anche senza.

    Mi piace

    Rispondi

  5. kappadue72
    Ott 13, 2013 @ 16:24:14

    Anche noi cuciniamo così il pesce spatola, ma per il pomodoro ancora abbiamo la fortuna di raccoglierlo dalla pianta, le conserve le utilizzeremo più avanti!

    Mi piace

    Rispondi

  6. melchisedec
    Ott 13, 2013 @ 20:08:37

    Beato te, Kappadue! Sarà per la fatica di quest’estate, ma appena vedo pomodoro da lavare e cucinare… mi viene l’orticaria. 🙂

    Mi piace

    Rispondi

  7. gipsy2011
    Ott 20, 2013 @ 15:30:33

    Il pesce spatola non lo conoscevo. Che delizia la descrizione della ricetta!

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: