Poste Siculo-Italiane

Stamani, complice il fatto che entro a scuola alle 11.15, sto aspettando il mio turno presso un ufficio di Poste Italiane per spedire una raccomandata. Dunque nell’ordine: l’apertura, prevista alle 08.25, viene differita alle 08,35; nessuno motiva il ritardo; l’attesa si prolunga davanti agli sportelli, poiché gli impiegati, incuranti del pubblico, stanno chini sulle carte a svolgere il lavoro, che evidentemente non sono riusciti a concludere il giorno precedente. Alle 08.40 i postali, finalmente, si degnano di sollevare lo sguardo; suona, nel frattempo, il primo bip metallico: numero di turno 001. Devo aggiungere altro?

16 pensieri su “Poste Siculo-Italiane

  1. Io cerco di non andare mai alla posta, non aspetto mai meno di 30/45 minuti. L’ultima volta un utente prima di me ha occupato, da solo, lo sportello per 25 minuti. Non ho capito perchè.
    L’altro (sportello) era sotto sacco dei pensionati al minimo, che ritiravano le pensioni e tra un certificato di esistenza in vita, le firme, le controfirme, l’esibizione di libretto, passaporto, carta d’identità, PostePay Card e chiacchierata, comportano almeno 10 minuti di attesa ciascheduno.
    E siam o nel mitico e produttivo Nord-Est !!!

    Anonimo SQ

    Mi piace

  2. Qui uguale uguale e siamo in lombardia…giovedì mattina ho aspettato esattamente 30 minuti per una raccomandata e gli impiegati erano chini sulle loro scartoffie incuranti della coda che nel frattempo si era formata….

    Mi piace

  3. Il momento peggiore è verso le 14.00, al cambio turno: né quelli del precedente né quelli del successivo si degnano di andare agli sportelli, e parlo dell’efficiente e laboriosa (?) Emilia-Romagna!

    Mi piace

  4. Io cerco di fare tutto on line, ma c’è una cosa che ogni mese devo fare per forza alla posta. Giovedì scorso, dopo aver atteso più di un ora non ho potuto fare l’operazione dovuta perchè l’ufficio chiudeva alle 13.35 ed eravamo rimasti gli ultimi tre fessi. In altre occasioni la direttrice ha fatto completare gli utenti in sala, ma siccome mezz’ora prima avevamo avuto un battibecco, ha pensato bene di “vendicarsi”. Di fronte ad un utente che gli chiedeva come mai non mettesse un altro operatore allo sportello, la direttrice gli ha risposto testuali parole – Che fa, vuole girare è si ci mette lei?- Allorchè io le ho fatto notare che non era questo il modo di rivolgersi all’utenza, e lei si è giustificata dicendo che non aveva personale. – Bene- le ho detto – poteva rispondere così anzichè in malo modo – e lei tutta alterata mi ribadisce che non l’aveva mica offeso!
    Risultato: dovrò prendere un altro giorno di permesso a lavoro.

    Mi piace

  5. @Anch’io, Anonimo SQ, ho ridotto al minimo la fila alle Poste, ma per la raccomandata avevo poca scelta. Pare che certuni intrattengano dialoghi amorosi con gli impiegati. Neanche le confessioni sono così prolisse.

    @Quindi, Blue, sono proprio le Poste ad avere qualche problema. Poi la Milena nazionale ha torto?

    @Pensierini, mai assistito al cambio del turno. Brividi.

    @Kappadue, hai fatto bene a farti sentire. Il disservizio condito con la “vastasaggine” siculo-palermitana.

    Mi piace

  6. Per fortuna nella mia regione la fila scorre e i tempi sono molto ragionevoli. Tanto che delle volte, con il treno alle 9.54 e partendo di casa in bici alle 9.35, passo alla posta e prendo il treno (e poi il caffè al mio bar) in (relativa) souplesse. (La Milena nazionale ha ultimamente il torto di generalizzare e di essere deduttivo, principio che conviene a un giurato ma non a un giornalista, a mio avviso).

    Mi piace

    • Sulla concessione a generalizzare non sono così d’accordo: sia in merito (a forza di concedere, generalizzare diventa un’abitudine, e così si perde un buon programma a favore di una ‘grillata’ urlata – esemplare quello che è successo a Santoro da Samarcanda a ora), sia nel metodo: un programma come Report vive proprio del rigore e della consapevolezza della differenza tra inchiesta e tabloid dell’indignazione. A forza di fare di un caso minchia un caso generale, invece, si perde la parte inchiesta a favore del tabloid, tutto in nome del solito dio share. Report quattro o cinque anni fa era una trasmissione più rigorosa, documentata e pacata nei toni – e, a mio avviso, incondizionatamente più affidabile e migliore.

      Mi piace

      • Qualche trasmissione fa, la Gabanelli si è occupata delle nomine degli amministratori delegati(Treni, poste, etc…), evidenziando la sfasatura tra curriculum, merito e “onorario”. A me pare che abbia azzeccato. Certamente ricordiamo che si tratta sempre di tv e lo share alto è condicio per non chiudere i battenti. Ciò non giustifica la disinformazione, ma peggiori della Gabanelli ce ne sono.

        Mi piace

  7. Mel a me è andata peggio con il servizio affissioni, per un manifesto commemorativo .. il giorno prima mi sono presentato prestissimo, ho fatto una fila clamorosa perché ci hanno messo anche le autenticazioni degli atti notori lì a due metri, eppoi i cartelli il giorno dopo sono usciti solo in alcuni posti …
    Io pure c’ho sempre i numeri bassi .. e, a parte l’ufficio tecnico, mi “trattano male” senza soluzione di continuità da anni.
    At minchiam ! Buone giornate caro Prof 🙂
    Ray

    Mi piace

  8. E dell’utenza ne vogliamo parlare?! io vado alla Posta di Venezia, dove ne ho viste di ogni. Le vecchie signore sono le più temibili. Forti della loro età, pretendono l’impretendibile a cominciare dal passarmi davanti se così vogliono. Memorabile una volta che ero già allo sportello, stavo sollevando il braccio destro che reggeva un sacchetto con un plico mentre con il braccio sinistro lo stavo estraendo per posarlo davanti all’impiegato: sotto le braccia mi è sgusciata una vecchietta, che poi mi si è drizzata davanti e mi ha soffiato il posto! e un’altra volta, un drogato ha avuto una crisi proprio mentre stava per farsi servire allo sportello, è crollato a terra in overdose e ha bloccato tutta la fila! e io ero subito dietro di lui, almeno l’avessi preceduto così mi sbrigavo…….. e non lo hanno neanche trascinato di lato in attesa dell’ambulanza, ma lasciato proprio là a bloccare lo sportello….

    Mi piace

  9. Tanto per dire, non ho mai visto la Gabbanelli, conosco solo quel che vedo, e nopn generalizzo:

    1. Qualunque analista di tempi e metodi dirà che il sistema dei numerini causa solo ritardi: va via un utente, scatta il numero, i presenti guardano, si aspetta, si chiama il numerino successivo etc sino a che poi uno si alza dalle sedie, arriva allo sportello etc. Con la coda si sarebbero già fatti due utenti; dove non ci sono i numerini è tutto + svelto.

    2. I computer e/o le linee delle Poste sono vecchi e lenti come il cucco, o sono i software, non so, comunque gran parte del tempo va via ad aspettare che la macchina risponda alle richieste dell’operatore. Poi magari il POS si blocca etc. Meno soldi in bei mobilio, e più in tecnologia;

    3. Rispetto un tempo, le Poste fanno molto lavoro da banca, che un tempo non facevano: spero che almeno ciò produca dei degni introiti…

    4. Un tempo certi servizi a denaro, tipo le pensioni, le facevano a giorni ed orari fissi, così l’utente “normale” si risparmiava certe sceneggiate.

    Anonimo SQ

    Mi piace

  10. Almeno da voi stanno chini su scartoffie. Da me chiacchierano tra loro. E questa è una cosa che mi fa andare su tutte le furie… non puoi rallentare una fila perché racconti alla tua collega la festa di Halloween all’asilo di tuo figlio o simili. E il bello è che se glielo fai notare (gentilmente) si offendono pure… (lo stesso vale al bar e in tanti altri posti).

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...