Julius Tremor

A scuola ho subdorato aria di okkupazione e ne alimenta il sospetto l’atteggiamento viscido e canzonatorio del sobillatore di studenti, un tumore maligno inestirpabile, che da anni è collega di corso al triennio e che puntualmente contagia e ammorba con le sue luride metastasi le mie migliori classi.
Quest’anno una in particolare.
Me ha fornito la prova anche l’insistenza con cui i rappresentanti mi hanno chiesto un’ora per l’assemblea, in vista di quella generale, di solito decisiva per votare l’okkupazione. Per superiorità e snobismo l’ho concessa, fingendo di non avere capito nulla.
Un monito, però, l’ho lanciato.
Il tempo perduto non intenderò recuperarlo con corse affannose, nel senso che, avendo stabilito in sede di programmazione quante ore destinare agli argomenti da affrontare per tutto l’anno scolastico, espungerò(senza scrupoli)dalla programmazione intere tessere di curricolo di letteratura e antologia, nel caso in cui fosse messo in discussione il mio dovere di insegnare, nonché la mia libertà d’insegnamento, per bivacco pre-natalizio nei locali scolastici.
Di ciò ho informato anche i genitori-rappresentanti.
Sarò una specie di Julius Tremor della didattica.
Non senza dolore, però.

4 thoughts on “Julius Tremor

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...