I mandorli “februarii”

Nonostante le piogge dei giorni scorsi, il freddo acre, mattutino e serale, e le sferzate di scirocco, i mandorli mostrano il loro profumatissimo, quasi nauseabondo, vestitino candido; le colline, che digradano verso la Conca, ne sono piene. Se ci fosse stata la neve, non sarebbe cambiato nulla. Bianco su bianco. A me piacciono, più dei fiori sbocciati, le gemme, il cui bianco, striato di rosa, spicca tra lo scuro dei rami, spesso senza foglie. La meraviglia è nel vedere un albero nudo di verde e grondante di fiori. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: