Mercimonio autorizzato

Lo “screditamento” della scuola italiana passa anche attraverso vie ministeriali: domani le aule, che ospitano classi quinte, saranno per lo più deserte a causa dei test di ammissione alla facoltà di medicina; già da qualche settimana gli alunni disertano lezioni e verifiche scritte e orali. Per non parlare del business della preparazione privata, che fa sborsare alle famiglie migliaia di euro.

I miei colleghi, che insegnano in quinte, si stracciano le vesti e gridano allo scandalo; avrebbero fatto bene, se nel passato, ma avverrà anche così per il futuro, avessero stracciato promozioni immeritate ad alunni immeritevoli.

Non so chi sia da compiangere di più: i colleghi destruentes o i mercenari, attivi e passivi, della formazione.

Il caso ha voluto che quest’anno io non insegni in quinta; ed è un bene.

6 pensieri su “Mercimonio autorizzato

  1. “Per lo più deserte”, sempre compatibilmente, ovviamente, con quel misero 30% che rappresenta i licei nella scuola italiana!
    D’accordo su tutto il resto, ça va sans dire…

    Mi piace

  2. Io l’ho visto dalla parte della figliola che il test l’aveva provato lo scorso anno e, come migliaia di altri, non l’aveva passato. Ora ha scelto altro e va avanti. Ci sarà un altro modo per decidere chi ammettere a medicina ch enon questa cosa assurda???

    Mi piace

  3. Come previsto, le classi quinte lacunose.

    @Rose: test esclusivamente specialistici. Invece, di tutto, di più.

    @Certo, Povna. Fortuna che esistano anche altre tipologie di scuola.

    @Roce, credimi, sono un cobra.

    Mi piace

  4. Quest’anno sono rimasta sconvolta anch’io dall’anticipazione dei test di ingresso durante l’anno scolastico, con danni incalcolabili per la didattica (la mia scuola ha anche scritto una lettera che abbiamo firmato tutti)
    Quanto al contenuto dei test, è chiaro che andrebbero ripensati, ma sono contraria al fatto che il test sia specialistico. Se uno vuole iscriversi a medicina, è per imparare la medicina, della quale è lecito che non sappia ancora nulla! Sarebbe come se una scuola guida accettasse solo iscritti che sanno già guidare!
    Invece mi sembra giusto saggiare le capacità logiche (ma non con quesiti da Settimana Enigmistica!…), le capacità critiche, la cultura generale, anche su cose che a scuola non si trattano ma che servano a capire se lo studente possiede curiosità culturale, entusiasmo, interessi personali e interesse verso il mondo in cui vive. Non dico che l’aspirante debba sapere chi ha vinto il Festival di Sanremo, ma nemmeno favorire persone chiuse al mondo o disinteressate alla realtà che li circonda.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...