Fiore, sfiore

Quando fiorisce questa meraviglia, sfiorisce la scuola. Per me è diventato un classico questo fiore. Tra giugno e luglio dei cactus insignificanti, di cui non so il nome, fanno esplodere i boccioli e, in quell’attimo, so che un anno è passato. Sì, è vero, da lunedì s’insedia la commissione, dovrò correggere qualche compito, relazionarmi con colleghi sconosciuti, ma non dovrebbero esserci questioni di lana caprina. Come si suol dire, le parole si parlano, i silenzi si toccano, quindi parole poche, al momento opportuno e senza istrionismi professorali.

I boccioli pascolianamente tra foglie di geranio.  

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Billy Hunt (@BillyHunt69)
    Giu 13, 2015 @ 22:33:38

    l’esplosione del bocciolo quale spettacolare finale dell’istinto accompagnato con la cura e con l’ educazione, il resto vien da sè … vita e natura.Quel fiore è stupendo .. mai visto prima …
    Buone giornate “light” caro prof. – Ray

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...