Pictus

In pochi giorni Amazon mi ha fatto recapitare a casa il vocabolario illustrato Orbis pictus Latinus; è la prima volta che uso Amazon e non posso proprio lamentarmi. Si sa che c’è sempre un che di insondabile negli acquisti via web e un po’ di patema l’ho avuto, ma, ancora una volta, questo è il mio quinto acquisto attraverso la rete, tutto è filato liscio.

Orbis pictus Latinus è un dizionario illustrato di circa 400 pagine, interamente scritto in latino; la struttura è abbastanza semplice, infatti le voci, accompagnate da illustrazioni, sono registrate in rigoroso ordine alfabetico, ma non seguono un filo rosso. Si tratta di exempla, che riguardano, almeno linguisticamente, tutta la lingua e civiltà latina, ma senza alcuna pretesa di esaustività. Alcune voces sono contrassegnate da asterischi, il cui numero indica al lettore se si tratti di lingua latina cristiana, medievale e contemporanea; le didascalie a corredo delle illustrazioni spiegano il significato della parola, la declinazione, l’eventuale derivazione etimologica, gli usi degli autori e le propaggini radicali nelle lingue neolatine.

Ufficialmente l’ho acquistato per i miei alunni in ingresso, quindi ad uso scolastico, ma è acclarato ormai quanto io ami le illustrazioni, perciò la verità è che piace innanzitutto a me.

balneum

muscus

palimpsestus