Sotto le fronde

In effetti gli studenti e i docenti palermitani, nel corso di un temporale, un nubifragio o una tempesta tropicale, amiamo rifugiarci sotto le fronde degli alberi dei giardini e delle ville comunali, proteggendoci così dal rischio del crollo dei soffitti delle aule e delle pareti fatiscenti dei bagni per le infiltrazioni d’acqua mai sanate e altresì dalle strade, che si convertono in torrenti impetuosi, per non parlare dei mari morti, che stagnano nei sottopassaggi cittadini, vere e proprie trappole per noi palermitani dal temperamento georgico-bucolico.

😯

4 pensieri su “Sotto le fronde

  1. La genialità dei nostri amministratori è incommensurabile. Ricordi quando a Roma, per la minaccia di neve, le scuole furono chiuse, ma i docenti dovevano essere presenti per accogliere eventuali studenti poco informati?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...