Quizzaioli

scansione0011

Ho contato fino a 20 per trattenermi e non sbottare.

Durante una delle penose riunioni finalizzate all’adempimento di alcuni obblighi di legge, uno dei commissari, l’Ignavo, ha trascorso gran parte del suo tempo a verificare la corrispondenza tra gli argomenti del programma di scienze e le pagine del libro di testo; ad un certo punto dell’indagine ricognitiva, l’Ignavo si è rivolto ad uno dei membri interni, ma anche a noi tutti, rilevando che nel libro di testo non era presente un argomento fondamentale riportato invece dal programma firmato dagli alunni. Attimi di panico. Sono partite almeno tre chiamate telefoniche destinate al professore di scienze degli studenti, perché si chiarisse il motivo della lacuna. E anche le ipotesi. Non ha spiegato l’argomento? Se così fosse, i ragazzi avrebbero firmato in fede e alla cieca? Ha adoperato un testo diverso da quello in uso? Ha dettato appunti? E via le chiamate anche agli alunni!

-Esiste un secondo fascicolo del libro di scienze- hanno risposto gli studenti. Cosa di cui l’Ignavo non si era accorto.

Qualche giorno fa anche le interne mi hanno gentilmente esortato a prendere visione dei libri di testo, ma sono state altrettanto gentilmente snobbate. Punto primo, perché conosco quei testi abbastanza bene. Punto secondo, perché non ho mai interrogato, formulando le domande con la parafrasi delle didascalie degli argomenti affrontati dal libro di testo.

È evidente che tale malcostume è endemicamente diffuso nel paesaggio scolastico nostrano.

4 thoughts on “Quizzaioli

  1. E immagino che ancora non sia iniziata la correzione dei testi prodotti dagli studenti! Facci sapere come se la dono cavata. A me le tracce di italiano non ispiravano per nulla, tranne forse quella storica, sul voto alle donne. Figurati con le altre. Forse avrei qualche speranza con i quiz…. a meno che non mi chiediate quale fiume attraversa la città di Oviedo. 😊

    Mi piace

  2. Ma, ma e ancora ma: e se l’insegnante avesse usato appunti, dispense, fotocopie, schemi, power point e filmati sulla LIM, lezioni a braccio che gli alunni registravano per riascoltare nel sonno risparmiandosi così l’incomodo di studiare e via dicendo?
    L’Ignavo non poteva farsi qualche solitario sul cellulare, invece di perdere tempo così?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...