Le parole altrimenti smarrite

scansione0013

Leggera, divertente, ma anche tanto impegnativa la lettura della raccolta di parole altrimenti smarrite di Sabrina D’Alessandro, pubblicato da Rizzoli nel 2011 e riproposto nel 2016 con prefazione di Stefano Bartezzaghi. Si tratta di un accurato lavoro di ricerca storica e filologica condotto con acribia dalla studiosa e artista D’Alessandro che, tra l’altro, ha fondato nel 2009 l’URPS, Ufficio Resurrezione Parole Smarrite; il libro non è nella forma un dizionario, né un vocabolario, infatti le parole non sono disposte in ordine cronologico, ma per coppie combinate per forma o per concetto. Nei fatti il lettore, come suggerisce l’autrice nella premessa, può consultare il florilegio seguendo diversi criteri: quadrilargo(accoppiare la parola di destra a quella di sinistra), a zinzino(a caso o scorrendo l’indice), gorghiprofondo(consequenziale), mutoparlante(attraverso le tavole illustrate). Le parole scelte colpiscono il lettore per la loro musicalità sdrucciola(la maggior parte)e talvolta gli suggeriscono, per associazione istintiva, il significato, ma è un’impresa ardua ricordarsele; si sa che l’apprendimento di nuove parole(si fa per dire, perché in realtà sono smarrite) non si può sganciare dal contesto affettivo-motivazionale, perciò si fatica a imprimerle sulla memoria. Quasi tutti i lemmi, scritti a caratteri cubitali al centro della pagina, sono accompagnati da una didascalia, che può illustrare l’etimologia e l’uso, e da una citazione autorevole. Personalmente vi ho ritrovato parole* tipiche del dialetto siciliano riportate nella forma italiana e questo mi ha fatto molto piacere, poiché sono le stesse che mi hanno insegnato i miei genitori nella comunicazione quotidiana. Le tavole illustrate sono pochine, ma sommamente dilettevoli. Un gioiello che sono contento di possedere e che tornerà utile a scuola nelle ore di lezione.

*Santòcchio, sost. Ipocrita e falso devoto(sic. santocchiulu)

*Coticòne, sost. Zoticone, villanzone(sic. cuticchiuni)

*Femminière, agg. e sost. frequentatore di postriboli(sic. fimminaru)

*Trogolone, agg. e sost. Chi va mestando in qualcosa di sudicio e si concia le mani, il viso o le vesti(sic. trucculuni)

 

 

5 pensieri su “Le parole altrimenti smarrite

  1. Come sempre l’estate si rivela il periodo migliore per dedicarsi alla lettura. Ma per mia sfortuna non riesco a reperire storie interessanti. Perciò ti ringrazio dei suggerimenti. In queste sere, per propiziarmi una notte serena, dedico dieci minuti alla rilettura de “La mia famiglia e altri animali”, di George Durrell. A tratti esilarante, e le descrizioni del mare e degli uliveti e della fauna dell’isola di Corfù mi riportano per analogia alle mie lontane vacanze calabre…. Se non si può viaggiare fisicamente, lo si faccia almeno con la mente e lo spirito!!! Buona estate a te e buone letture!

    Mi piace

  2. Sembra molto carino, e lo aggiungo agli altri suggerimenti tuoi. Io mi sono divertita con HP, e ora passo a Fellowes, lo sceneggiatore di Dowton Abbey, sempre in cerca di divertissements.

    Mi piace

  3. Eppure, Povna, avrei fatto meglio ad acquistare non il cartaceo, ma l’elettronico, così da averlo sempre a portata d’occhio. Più che un libro da leggere è un manuale da consultare all’occorrenza.

    Mi piace

  4. Leggendo mi sono ricordata di un vero tesoro che un collega di studio raccattò al remainder: si chiamava “Dizionario italiano della lingua lussuosa” e anche lì c’erano una serie di parole ottocentesche cadute completamente in disuso, con tanto di esempi divertentissimi dell’autore scritti imitando lo stile degli autori ottocenteschi. Era divertentissimo.
    Purtroppo, al remainder era rimasta soltanto una copia.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...