Incenso senza fumo

Settembre si è schiuso nella frescura delle prime piogge tropicaleggianti, ma non disastrose. Almeno finora.

L’orizzonte, da cilestrino che era ad agosto, si veste spesso, in questi giorni,  di nuvole bianche e grigie e lo scuro della sera inizia presto a inghiottire in un solo boccone i tramonti poetici, cui la fine dell’estate ci ha viziato come bimbi capricciosi.

La frescura ha agevolato non poco il rito annuale delle conserve di pomodoro, dove un po’ di sole maturo trascorrerà il suo letargo avvolto dal calore del rosso. Fino a qualche giorno fa le notizie erano sconfortanti: i venditori di pomodoro, allo scopo di stra-guadagnare, avevano diffuso due notizie non del tutto fondate, ma coerenti con il loro misero disegno, e cioè che i pomodori erano infestati dalla larva di una farfallina, ciò significa rinvenire nella polpa un vermicello, e che molti coltivatori, delusi dalle perdite degli anni passati, avevano rinunciato a coltivarli. Scarsezza uguale prezzo alto, si sa. Invece i fatti hanno smentito le dicerie degli uccelli del malaugurio e i barattoli ricolmi di salsa riposano distesi tra le coperte in attesa di cuocere nei ragù invernali. 

Settembre è anche mese di cerniera per noi docenti delle superiori: si chiude e si apre un nuovo anno scolastico. Ci sarebbero molte cose da dire su quest’incipiente anno scolastico, a partire dagli esami di alcuni sospesi, i cui esiti, purtroppo, non sono stati del tutto fausti. Taccio per evitare di ripetere ciò che da anni ribadisco sul mio blog; la categoria della scuola e delle geremiadi è già abbastanza piena.

Sul versante delle novità c’è che sto per abbandonare qualche incarico extra, tra cui quello di coordinare i colleghi di lettere in seno al dipartimento. Ho colto la palla al balzo, quando uno di essi mi ha confidato che desidererebbe fare l’esperienza. E poi a me i feudi, eccetto quelli medievali, non piacciono. Quindi largo agli intrepidi!

La più bella novità di settembre è che ho ricevuto in regalo una piantina di incenso; in realtà non è l’arbusto vero e proprio da cui si ricava la resina odorosa, ma una leggiadra sempreverde di Plectranthus coleoides che, sfiorata dal tocco leggero della mano, emette un soavissimo profumo di incenso, ma senza fumo.

29413651112_c4b826bff1

Informazioni su melchisedec

cultura
Questa voce è stata pubblicata in zibaldone. Contrassegna il permalink.

12 risposte a Incenso senza fumo

  1. Alidada ha detto:

    quante belle notizie 🙂 Era qualche giorno che non ci raccontavi e mi mancavi. Anche qui la stagione sta cambiando e si alternano venti impetuosi e pioggerelle strane. Si sta abbastanza bene nel complesso. Per gli incarichi penso che tu abbia fatto bene, ci vuole alternanza e anch’io ho fatto lo stesso. La piantina è bellissima e non sapevo che profumasse in quel modo, quando mi capiterà me a comprerò 🙂 Buonanotte Mel

    Mi piace

  2. melchisedec ha detto:

    @Senza respiro, Alidada. Conta il traguardo. 🙂

    Liked by 1 persona

  3. kappadue72 ha detto:

    In effetti il pomodoro fino a metà agosto scarseggiava, adesso se ne trova a buon prezzo.
    Quello che temo non si troverà a buon prezzo sarà l’olio visto che le olive stanno cadendo tutte!

    Mi piace

  4. roceresale ha detto:

    Invidio il tuo pollice verde. Qui la Calibrachoa sta avvizzendo sotto un solleone che non ne vuol sapere di lasciarci; a me contraddice il rientro definitivo

    Mi piace

  5. ljac48 ha detto:

    UH…le conserve fatte in casa!!!
    Qua sono praticamente una attività sconosciuta, anche se, a pensarci bene, la mia suocera buonanima, palermitana di origine e trapiantata in Lombardia da adolescente, ricordo che, anni e anni fa le faceva e mi regalava anche qualche vaso buonissimo.

    Io non ho mai osato…
    Avevo anche dei vicini di Paternò che a settembre si mettevano in cortile con aggeggi strani e via a fare la conserva, con l’altro vicino, genovese, che mi incontrava sulle scale, mi guardava sornione e sibilava…” Ok, siamo di nuovo al TOMATO’S DAY !!! 🙂 🙂 🙂

    Sul sovraccarico da attività scolastiche, come darti torto?
    In uno degli ultimi anni mi sono ritrovata ad essere in contemporanea : responsabile delle Gite scolastiche ( un incubo!); del Cineforum ( lassèm pèèrd); della Lettura del Giornale in classe e Funzione Obiettivo per le attività, appunto, extrascolastiche, ma collaboravo anche all’
    Orientamento, visto che venivo spedita di qua e di là, a riunioni con i genitori!!
    Raccontata così sembra la biografia di un gran personaggio: ahahah nulla di tutto questo !!

    Praticamente non ci dormivo la notte, per dirla tutta… 😉

    Insomma, anche qui ci vorrebbe un post per raccontarle tutte, compresi i retroscena!!

    Che dirti? Hai fatto bene a sganciarti da qualcosa: ne guadagnerai in tranquillità!!
    😉

    Liked by 1 persona

  6. ljac48 ha detto:

    Ah, dimenticavo: non sapevo che esistesse la piantina di incenso..Ma è da esterni o interni?

    Liked by 1 persona

  7. ellegio ha detto:

    Anch’io ho lasciato il mio incarico di coordinatore di dipartimento, trovo che una sana alternanza possa fare solo bene a tutti 🙂 E neanche io conoscevo questa pianta. Per il momento sono riuscita a mantenere in vita le due o tre che ho preso prima dell’estate: si procede a piccoli passi.
    Buon anno Mel!

    Mi piace

  8. melchisedec ha detto:

    @Kappadue, ma si sa il motivo? Scarsa annata, com’è spesso naturale, non solo per le olive.

    @Dura, Roce, lo so.

    @Ljac, una fatica immane.
    Quest’anno meno pesi scolastici.

    @Grazie, Ellegio, ricambio. Vedremo che saprà fare il nuovo coordinatore, che nuovo non è.

    Mi piace

    • kappadue72 ha detto:

      Oltre all’annata scarsa, come ciclicamente accade, la poca che c’è sta cadendo tutta per terra. Per fortuna lo scorso anno abbiamo avuto abbondanza e l’olio buono, quello fatto con le olive, resta tale anche l’anno successivo.

      Mi piace

  9. Alidada ha detto:

    Buona serata a te mio caro Mel 🙂

    Mi piace

  10. melchisedec ha detto:

    @certo sarà un problema comunque, k2😂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...