Macinato di giugno

A scuola siamo ormai agli sgoccioli; si rinnovano, come ogni anno, i miserevoli tentativi di alcuni allievi che ritengono di poter sanare un anno con le interrogazioni dell’ultimo minuto e altrettanto lo sono quelli dei colleghi, che si anticipano scientificamente la chiusura attraverso richieste di permessi(comunque legittimi sotto il profilo giuridico). Quindi sto trascorrendo gli ultimi giorni ad organizzare la vita di ben 33 classi, onde gravare il meno possibile sull’erario statale. Giorni di tritacarne, insomma. Ho quasi ultimato le relazioni finali, mentre ho già stampato le attività svolte, ossia i famosi programmi. Mi ha aiutato il registro elettronico, così non sarà necessario che gli alunni appongano la loro firma; i ragazzi hanno già avuto l’accesso durante l’anno al registro di classe e ai programmi analiticamente svolti, pertanto niente firme. Siamo o no pubblici ufficiali gli insegnanti? Quindi è tempo di finirla di omaggiare tradizioni inveterate dalla prassi didattica, cui non corrispondono norme chiare(che io sappia). Ciascuno abbia il coraggio di assumersi le proprie responsabilità! Un po’ di ragionevolezza non guasta neanche tra le carte burocratiche. Virtuali e reali.

Un augurio di serena conclusione di anno scolastico ai colleghi che passeranno da qui e ai maturandi!

7 pensieri su “Macinato di giugno

  1. Grazie dell’augurio, Mel, che ricambio.
    Tra un po’ andrò al primo degli scrutini, ove i cinque e anche qualche quattro, con un abile gioco di prestigio, diventeranno sei e la meritata bocciatura si risolverà per tutti gli interessati con un paio di materie a settembre.
    E spero solo che il nuovo governo (di cui non sono assolutamente una fan, beninteso) riesca almeno a cancellare quell’abominio che è l’alternanza scuola-lavoro. Almeno nei licei.

    "Mi piace"

    • Credo che siano quadretti assai frequenti nelle italiche scuole. Mi sto armando…
      Si dice che il nuovo governo confermerà la buona scuola. Attendiamo. Una vergogna nei licei ed anche una perdita di tempo l’alternanza.

      "Mi piace"

  2. Sono (erano: abbiamo finito oggi) giorni duri. Poi arrivano gli esami e si riparte ☺️
    (vabbé, l’esame è una cosa diversa).
    Comunque mi sovviene che, pur in presenza di registro elettronico, tutti noi abbiamo trascritto e stampato e fatto firmare coscienziosamente i nostri programmi. L’anno prossimo sarà il caso di provare a saltare almeno quest’ultimo passaggio…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...