gretine e gretini

i gretini sì, anche i miei studenti domani si mobiliteranno in versione gretina. I maggiorenni, in linea con l’auspicio ministeriale, si sono limitati a comunicarmelo, i virgulti, invece, hanno mostrato qualche faccia indecisa e un dolcissimo imberbe mi ha anche invitato ad esprimere il mio parere. Ma, com’è mio costume, soprattutto quando si tratta di adolescenti appena sbarcati dalla scuola media, mi sono limitato a leggere la circolare e il sunto della delibera collegiale. Poi ho semplificato per amore di chiarezza. Chi vorrà partecipare dovrà accodarsi al gruppo di tutti gli studenti, che hanno formalmente espresso di partecipare alla manifestazione. I rappresentanti d’istituto registreranno i presenti alla manifestazione, onde evitare che l’iniziativa si trasformi in un giorno di vacanza. Noi(prof), invece, saremo a scuola in servizio, pronti ad accogliere quei dissidenti, che non vorranno aggretinarsi, preferendo al corteo domina dominae, potenze, equazioni e ominazione…Qualche collega coraggioso porterà con sé alla manifestazione, sotto la propria responsabilità, intere scolaresche. Sono scelte e meritano il massimo rispetto. Il valore supremo resta sempre la libertà.