Il suono del vino

Qualche giorno fa ho comprato del vino direttamente in una piccolissima cantina a conduzione familiare. Mentre la vinaia riempiva la damigiana, intrecciando discorsi didattici(costei è anche insegnante, costantemente minacciata di licenziamento dal suo dirigente)con rogne vinifere(l’uva è aumentata di costo, le notti seguenti alla pigiatura si trascorrono in bianco per il timore che i tini vomitino mosto), i miei padiglioni auricolari venivano rapiti dal suono del mosto in fermento, mentre l’olfatto a stento tollerava l’acre soffocante della cantina. Ai saluti ero una mosca ottobrina in attesa della morte invernale.

4 pensieri su “Il suono del vino

  1. Una mosca ottobrina , ebbra di mosto e di effervescenza zuccherina, muore contenta e inconsapevole di sé e del suo morire!! 🙃🙂🙃🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...