Posticcio natalizio

Non so se pensare di essere portatore di una sorta di disdetta al blog, perché c’è sempre un motivo che me ne tiene lontano. La vigilia di Natale ho creduto di scrivere un post di auguri, corredato dell’immancabile foto a tema natalizio, ma evidentemente non ho cliccato su pubblica e per di più ho scoperto di non averlo salvato fra le bozze. E ciò mi fa ipotizzare che in quell’istante qualcuno, fisicamente o virtualmente, mi ha distolto dall’impresona. E perciò eccomi qui il 27 dicembre a scrivere un post prevalentemente artificioso nei tempi, ma non nelle intenzioni, sulle feste natalizie che per noi docenti sono una boccata d’ossigeno prima della chiusura quadrimestrale. Per me in realtà si tratta soltanto di un refolo d’aria, sia per impegni familiari che scolastici: i miei vecchi sono in una fase assai energivora delle mie forze e, ciliegina sulla torta, sono nella fase di revisione della carta d’identità della mia scuola prima della pubblicazione. Per questo motivo le mie vacanze restano un nome privo di sostanza; sarà anche per questo che sto vivendo il mio Natale in modo molto tiepido a livello spirituale. Non ho vissuto né la gioia dell’Avvento, né quella della nascita del Figlio di Dio; ho allestito l’albero di Natale il 18 dicembre e i miei vari presepi sono rimasti ben riposti negli scatoloni in attesa di tempi migliori. Ma non ho potuto rinunciare a dare un posto d’onore nella mia casa al Bambinello di cera, che da anni accompagna il mio Natale. Contrariamente alla sua nascita umile l’ho letteralmente immerso nella luce e nel tessuto dorato, forse suggestionato dal sentire comune mondano che concepisce il Natale come festa della luce, della pace, del volemose bene tutti insieme appassionatamente e, non ultimo, del consumo di cibo, di merci e di persone. Il prossimo anno mi impegnerò di più in umiltà.

3 pensieri su “Posticcio natalizio

  1. Mala tempora currunt…… in temporibus illis magistri docebant, pueri studebant, procurator dirigebat, et omnia res bona et secura erat…..
    😭😭😭😭

    "Mi piace"

  2. Come ti capisco! Da due anni ormai le vacanze per me sono badanza a tempo pieno, visto che le “collaboratrici” fuggono. Anch’io ho lasciato nelle scatole metà delle decorazioni natalizie…ci rifaremo l’anno prossimo.
    Buon anno di cose belle e serenità.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...