Splinder, addio!

Splinder ;-

Si vocifera che Splinder chiuda i battenti, la qual cosa mi pare probabile, considerato che il numero degli utenti, negli ultimi anni, è diminuito di molto e che, come ogni fenomeno della nostra epoca, i tempi di metabolizzazione sono a dir poco velocemente rapinosi.
Se ciò accadesse, me ne dispiacerei.

Perché?

Da tempo non conservo più in archivio i miei post, quindi alcuni che ritengo siano scritti sufficientemente bene potrebbero andare perduti; tuttavia a ciò si può sopperire copiando il blog.
Ma non so copiare il blog o mi figuro al massimo il modo in cui si possa fare.
Se non fosse possibile, me ne farei una ragione.
Da tempo mi educo alla “filosofia” della perdita, sia di ciò che è stato inghiottito dal tempo, sia di quello che subirà la stessa sorte; non è pessimismo, cinismo o qualsivoglia “ismo” possibile e immaginabile.
La vita è acquisto e perdita, perdita e acquisto, una visione sempre più filosoficamente “chimica”.

Non ho paura di perdere i contatti con gli amici-lettori, anche perché ci si ritrova facilmente nel web e poi basta scambiarsi gli indirizzi di posta elettronica ed è fatta.
Inoltre, se dovessi trasferirmi, manterrei il riferimento alle spalle dei giganti e a melchisedec, un alter-ego cui sono legato affettivamente.

Mi nuocerebbe assai perdere le opportunità tecniche di Splinder: cambiare il template, modificarlo, aggiungere facilmente immagini, sfruttare a 360° l’editor, insomma è una macchina di cui ormai conosco ogni ingranaggio.
In altre piattaforme, nei blog gestiti con i miei alunni, rigorosamente privati, non mi sono mosso speditamente: lenti, limitati, farraginosi.
Quindi migrare mi costringerebbe a fare i conti con editing che immagino sofisticati e con template precostituiti.
Io rimango pur sempre un uomo di lettere, pur avendo da tempo sposato la causa del web.

Resto in attesa e sperimento altre piattaforme, godendomi intanto il mio giorno libero infrasettimanale.

22 thoughts on “Splinder, addio!

  1. Buongiorno Mel,
    io ho trasferito tutto il blog con 5 click (forse sei), commenti compresi sulla piattaforma iobloggo.com.
    Mi ha importato praticamente tutto, in un passaggio successivo ho importato anche il template.
    L'unico suggerimento: se hai molti post e molti commenti (il mio blog parte a dicembre 2004) dividi l'importazione in blocchi (tipo un anno per volta).
    Con massimo 20 minuti hai la copia del blog su altra piattaforma.
    Per quanto riguarda la gestione è tutto molto-molto simile a splinder.

    Mi piace

  2. Buongiorno Mel,
    io ho trasferito tutto il blog con 5 click (forse sei), commenti compresi sulla piattaforma iobloggo.com.
    Mi ha importato praticamente tutto, in un passaggio successivo ho importato anche il template.
    L'unico suggerimento: se hai molti post e molti commenti (il mio blog parte a dicembre 2004) dividi l'importazione in blocchi (tipo un anno per volta).
    Con massimo 20 minuti hai la copia del blog su altra piattaforma.
    Per quanto riguarda la gestione è tutto molto-molto simile a splinder.

    Mi piace

  3. @VVNN, grazie, molto gentile, sto provando, ma non capisco una cosa: i codici copiati da iobloggo sul template di splinder devono essere salvati?
    E' chiaro che ho salvato il vecchio template di Splinder.

    Mi piace

  4. @VVNN, grazie, molto gentile, sto provando, ma non capisco una cosa: i codici copiati da iobloggo sul template di splinder devono essere salvati?
    E' chiaro che ho salvato il vecchio template di Splinder.

    Mi piace

  5. Come ha detto Vnnvvvn, iobloggo credo sia l'unica piattaforma che  permette in pochi click di importare l'intero blog da splinder, compresi i commenti (a me dispiaceva perderli). Io in realtà è da un po' che ho aperto un account su wordpress per riaprire il blog lì, ma wordpress e blogger non permettono l'importazione in modo così semplice, quindi intanto l'ho salvato in questo modo e lo consiglio ai commentatori interessati.

    Mi piace

  6. Secondo me una cosa bella di splinder che la distingueva dalle altre piattaforme era il senso di comunità… parlo al passato perché comunque è da tempo che è un po' spenta: il fatto che in home page vengano riportati in modo chiaro gli ultimi blog di volta in volta aggiornati (e non i più popolari, come in altre piattaforme) permetteva di conoscere nuovi blog (io ai tempi ti ho scoperto proprio così per caso), inoltre interagire tra splinderiani veniva più naturale. Devo anche dire che la possibilità di modificare il codice html del template mi ha stimolata ad apprendere (così, da autodidatta) nozioni di html che poi si sono rivelate utili nel mio lavoro (dove sono considerata "l'esperta" di informatica!) e io so che queste competenze (minime, peraltro) sono in gran parte dovute alla mia attività di blogger! Comunque anche per me le cose finiscono e lo accetto senza troppi drammi (soprattutto se si tratta di blog e cose simili…).
    Io comunque mi sono copiata-incollata i miei post anche su un file di word, oltre a importare l'intero blog su iobloggo. La mia destinazione (ci sono già in privato e penso di ripartire a breve) è wordpress… ho sperimentato anche blogger (blogspot) che mi ispirava più simpatia ma mi sembra troppo farraginoso e non mi ci trovo bene. Vedremo. La cosa bella è che alla fine, come dici tu, il web è piccolo… e sarà bello ritrovarsi comunque tra i flutti 

    Mi piace

  7. @Kappadue, ho copiato tutto su IOBLOGGO. Stesso nick, stesso titolo.
    Non è detto che io rimanga lì. Ci sono altre piattaforme da esplorare.
    Vedremo.

    @Flalia, concordo con te su Blogspot. Wpress è pure difficilino e non è facile per me lavorare con l'htlm, mentre in Splinder è più semplice.
    Ho trasferito tutto su IOBLOGGO.
    Un'ultima cosa: o Wpress o blogspot o splinder poco cambia. Conta la persona-blogger, come scrive e cosa scrive.

    Quando avrai aperto su Wpress, fammi sapere!

    Mi piace

  8. O.O chiudono Splinder?? ma dai..
    comunque io ho passato anni su splinder e si stava bene però anche blogspot non è male. Ed è anche più intuitivo di quello che sembra!
    Comunque, fammi sapere dove traslocherai! Non voglio mica perdermi le mie lezioni letterarie settimanali!XDXD

    Seya

    Mi piace

  9. boh. per me è una bufala. costruita sfruttando la tipica modalità virale da leggenda metropolitana webbistica e volutamente indirizzata verso l'incremento del sito ospitante. 
    però io son scettica di natura, eh.

    Mi piace

  10. Caro Mel: cosa vuol dire, si vocifera?
       ti prego di informarmi con precisione. Io ho cominciato a bloggare nel luglio 2005  su Jumpy, e dopo neanche un anno è accaduta una cosa tremenda: hanno chiuso il settore blog  di quel sito, senza minimamente avvertire  gli utenti!
       Rimaneva il forum, dove noi bloggers disperatamente chiedevamo spiegazioni: niente!   per qualche mese è andato avanti il forum, dove continuavano le richieste di chiarimenti e dove girava la voce che – supposizione – il sito fosse stato piratato nella sua piattaforma di blog.
       Dalla direzione di Jumpy, nessuna notizia e non dimenticherò mai il comportamento inqualificabile di quei miserabili.
       Io e alcune amiche di blog  (una decina) ci siamo trasferite in Splinder. Col passar degli anni, siamo rimaste solo in quattro. E' vero, quindi, che il fenomeno blog  è in ribasso. Ma la mia domanda è: come hai saputo di un'eventuale chiusura di splinder?
       mi seccherebbe moltissimo ripassare per un'esperienza odiosa, improvvisa e irrimediabile come quella che ho avuto con Jumpy.

    Mi piace

  11.  @Pretty, lo so che sei Ombra.
    Una notizia ufficiale non c'è, ma si favoleggia che, anche sulla base dell'avviso che trovi in Splinder sulla pagina del login(AVVISO…), sarà chiuso il settore blog di Splinder.
    Se vuoi salvare preventivamente il tuo blog, riversalo su un'altra piattaforma.
    Io l'ho fatto e ho copiato su IOBLOGGO.

    Mi piace

  12. Segnalo l'applicazione "Office ONE NOTE" con la quale ho salvato tutto in meno di un minuto con un normalissimo processore e una buona RAM. Mica per niente, ho pensato che diventerebbe assai facile ricaricare tutte le pagine su un altra piattaforma. E non ci si perde.
    ++++++++++++++++
    I miei rispetti caro Prof ! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...